Vai al contenuto

Cuore vichingo: capitolo 6

 

Birka

Il capo villaggio lo salutò invitandolo a entrare e gli indicò la sedia al suo fianco. “Erik, finalmente sei arrivato!”

“Kadlin?” replicò il guerriero per prendere tempo.

“La vedrai a cena, prima dobbiamo parlare.”

“Di cosa si tratta?” lo interrogò brusco, e l’acidità del tono non sfuggì al suo signore.

“C’è qualcosa che ti infastidisce, Erik?”

“Forse, ma sono qui per ascoltarti” gli rispose, sempre con tono fermo.

“E obbedirmi, non dimenticarlo” aggiunse Alrik con voce altrettanto seria.

“L’ho sempre fatto.”

“Siediti.”

Erik si mise a sedere dove gli aveva indicato, incrociò le braccia al petto e attese che parlasse.

“Come sai, Liut è un tipo irrequieto, vuole a tutti i costi partire, ma non è pronto e forse non lo sarà mai”, sospirò facendo una breve pausa prima di proseguire, “è così indifeso che credo potrebbe morire di lingua più che di spade.”

“Non capisco cosa vuoi dirmi?”

“Voglio che Liut sposi tua sorella” andò dritto al punto.

“Cosa? Perché vuoi obbligarmi ad accettare per mia sorella un uomo che tu stesso non definisci tale?”

“È pur sempre mio fratello” replicò duro.

“E lei è mia sorella, Alrik, per lei vorrei un uomo in grado di proteggerla e sostenerla. Una guida, non l’opposto” chiarì Erik digrignando i denti.

“Liut è molto intelligente e ha i miei uomini al suo servizio. Non personalmente, ma saprebbe come proteggerla. Inoltre, dispone di notevoli ricchezze. Non le farebbe mancare nulla” precisò il capo villaggio, sostenendo la posizione del fratello minore.

“È stato lui a chiedertelo?”

“No, è una mia idea” confessò Alrik massaggiandosi la barba chiara.

“Non capisco”, ringhiò il sottoposto balzando in piedi, “obbligandoli a un matrimonio che nessuno dei due desidera, li condanneresti all’infelicità. Vuoi davvero costringerli allo stesso destino da cui facesti fuggire Kadlin?”

Gli occhi smeraldo piovvero accusatori in quelli tempesta causando uno scontro a mezz’aria che fece scintille.

“Con il tempo sapranno apprezzarsi.”

“Non puoi obbligarmi ad accettare” riprovò Erik, facendo leva sulle leggi del loro popolo.

“Lo so”, confermò il capo villaggio, “ma, sei sicuro che rifiutare un unione con la mia famiglia sia la scelta giusta?” la domanda suonò quasi come un avvertimento.

Il guerriero si passò entrambe le mani tra i capelli con un gesto stizzito, mentre misurava l’ambiente con lunghe falcate prima di fermarsi al suo cospetto e guardarlo ancora negli occhi. “Cosa posso dire per cambiare questa decisione?”

“Ho le mie ragioni e non cambierò idea.”

“Altre ragioni oltre quelle che mi hai detto?” cercò di capire.

Alrik si alzò per dirigersi all’uscita. “Vieni, la cena sarà pronta.”

“Non puoi ignorarmi, trattandomi come se fossi uno qualunque dei tuoi uomini” protestò Erik alzando il tono.

“Tu sei uno dei miei uomini”, precisò l’altro con una fermezza glaciale che non aveva mai usato con lui, “comunque, puoi sempre rifiutarti e accettare le conseguenze che questo implicherebbe.”

“Non ti riconosco più, Capo.”

Alrik gli diede le spalle e sospirò sottovoce: “A volte anche io.”

Erik lo seguì per continuare il discorso, ma dall’altro lato trovò un ambiente caldo e accogliente, che acquietò all’istante ogni recriminazione. Kadlin stava giocando con i bambini, ignara dello scambio avvenuto tra gli uomini e, appena vide il giovane amico, gli corse incontro per salutarlo.

“Oh Erik, finalmente!” esclamò stringendolo in un abbraccio affettuoso. “Sono così felice di vederti! Vieni, siediti, così servo la cena e mi racconti del tuo viaggio.”

Kadlin rise di gioia sincera ed Erik non se la sentì di rovinarle l’umore, così le sorrise, prese posto a tavola e cercò di essere socievole per la signora e per i bambini, che nulla potevano sulle decisioni degli uomini.

Carissime guerriere e guerrieri, buon momento!
Cosa ne pensate di Alrik? Immagino vi sia tornato il desiderio di dargli una badilata in testa. 😀
Il capitolo è un po’ cortino, lo so, ma se vi fate sentire un po’ tutti, magari aggiorno prima ^_^
Mi manca leggervi.
A presto!

 

Vai al capitolo 7

6 Comments »

  1. Ciaooooo, in questi giorni passerò a commentare anche i tuoi precedenti aggiornamenti visto che non ho potuto in queste settimane.
    Spero che Erik non accetti qursta proposta perchè sarebbe un tradimento nei suoi confronti, no??
    Altra fondamentale domanda: ma Alrik si riferisce ad Helka e non a Maya, giusto? Mi pare che gli altri due protagonisti di questo libro fossero proprio loro quindi… posso solo aspettare il tuo prossimo aggiornamento per scoprire qualcos’ altro su questa stramba situazione e magari per sperare in qualche altro momento insieme tra Erik e Maya.
    Alla prossima settimana.
    P.s. ma anche questo romanzo è già completo? O questo hai deciso di inziarlo ora visto il successo avuto dal primo?
    Ci sono novità per quanto riguarda “La prima regina d Portogallo”? Mi manca leggere di Maria Francesca e Pietro.
    Spero di non averti infastidita con tutte queste domande. A presto ♥

    Piace a 1 persona

    • Ciao Ery, ben tornata! ;-D
      Non so cosa farà Erik (hihihi), di sicuro è in una brutta situazione, perché da una parte c’è l’affetto per la sorella (Helka) e dall’altra c’è il rispetto che nutre per il capo villaggio. Questo libro lo avevo iniziato a scrivere nel 2010, dopo la pubblicazione del primo, ma non era ancora completo (manca ancora qualche capitolo). Mi ero fermata per vari motivi e vedere il vostro interesse mi ha spinta a ultimarlo. (Come dicevo, adoro Erik e Maya *_*)
      Riprenderò a lavorare su La prima regina del Portogallo prossimamente, (questa settimana ho lavorato per voi lettori di Carlo e Maria Amalia, (ma per ora non dico altro) 😀
      Per le domande non ti preoccupare, mi fa piacere ❤
      A presto! 🙂

      Mi piace

  2. Sulla carta Liut potrebbe essere una buona scelta ma non è un guerriero. Mi chiedo perché abbia messo così alle strette il suo uomo. Helka avrà una brutta sorpresa, sempre ammesso che sia lei la fortunata.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: