Vai al contenuto

Pensiero su Genova 💞

Immagine presa dal web di Caricaturella

Buongiorno, history lovers,
questo post si differenzia un po’ da quelli che faccio di solito ma, questa mattina, ripensando a quanto successo, ho sentito la necessità di scrivere alcune parole in merito.

Genova è stata la mia casa per molti anni e, come ogni casa non era perfetta ma era accogliente. Nonostante fossi una forestiera, infatti, mi ha accolta senza rimostranze, gli stessi genovesi lo hanno fatto facendomi sentire una di loro, quindi, mi indigna leggere frasi di razzismo territoriale. Sul web mi è capitato di leggere frasi dispregiative verso gli abitanti del sud Italia. (Sfruttando il disastro genovese per dire una cosa orribile.)

[LA VERITA’ è CHE NON SAREBBE DOVUTO ACCADERE E NON AVREBBERO DOVUTO ESSERCI MORTI]

“Siamo tutti italiani, signori e signore, fatevene una ragione.”

Il crollo del ponte Morandi, chiamato da me e dai miei amici genovesi il ponte di Brooklino, è una tragedia e c’è poco altro da aggiungere. Sono morte persone, esseri umani che avevano ancora una vita da vivere e, ognuno di loro, era importante allo stesso modo perché era un figlio/a, una madre, un padre, un fratello, una sorella, un amico/a, cugino ecc, quindi, perché enfatizzare una morte più di un’altra?

“La vita è sacra e quando viene spezzata all’improvviso, è un dramma.”

Se ci sono dei colpevoli speriamo vengano trovati e assicurati alla giustizia anche se, per i familiari delle vittime sarà solo un vano sollievo, perché comunque non potranno riavere i loro cari.

Mi auguro quindi, che la morte di queste persone non sia impunita e che gli organi competenti imparino dall’accaduto facendo un attento lavoro di controllo su tutti i ponti, viadotti e cavalcavia presenti nella nazione. Subito dopo il crollo ho visto foto di varie strade sopraelevate davvero preoccupanti. Speriamo in un rapido e valido intervento affinché tragedie come quella del ponte Morandi non capitino più.

Concludo queste poche parole con una riflessione.

La Natura si sta ribellando a noi già da diverso tempo. La terra continua a tremare, il cielo persevera nell’abbattersi con piogge scroscianti che generano esondazioni, alluvioni e il vento sferza con potenza spezzando gli alberi e buttando giù costruzioni in modo implacabile e ingovernabile, non lasciamo che siano anche le nostre opere a distruggerci. 

In segno di rispetto oggi non pubblicherò come di consueto.
A domani!
Lucia

Genova ❤

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: