Vai al contenuto

Lo sapevi che: oggi ricorre l’anniversario della stipula del Trattato di Worms

Carissimo/a history lovers, buon momento!

Siccome la notizia della battaglia di Velletri è piaciuta (l’ho capito dalle views), ho pensato di raccontare un antefatto che accadde proprio oggi, ma oltre duecentocinquanta anni fa. 😂

Pronto/a?

Lo sapevi che il 13 settembre del 1743 fu stipulato il Trattato di Worms (NON il Concordato – anno 1122) che creò un’alleanza politica durante la Guerra di Successione Austriaca (1740 – 1748) in grado di infastidire il mio adorato Carlo? ❤

Nel 1743 erano nel bel mezzo della Guerra di Successione Austriaca. Tale guerra si era resa necessaria perché alla morte dell’Imperatore e Arciduca Carlo VI salì al trono, come arciduchessa d’Austria, la figlia Maria Teresa (mamma delle ben note Maria Antonietta e Maria Carolina. In realtà aveva altri figli di notevole importanza ma, queste, sarebbero altre storie 😂 [alcune anche molto interessanti a parer mio🙈] ) Ovviamente, c’erano regni contrari a tale ascesa e così cominciarono scontri su più fronti per non permetterle di governare. (Illusi)

Le fazioni erano così suddivise:

PRO: LEGA PRAMMATICA CONTRO
Arciducato d’Austria Regno di Prussia
Gran Bretagna Regno di Spagna
Province Unite Regno di Francia
Elettorat di Hannover Brigata Irlandese
Elettorato di Sassonia Elettorato di Baviera
Langravio di Assia Impero Svedese
Regno di Sardegna Repubblica di Genova
Impero Russo Successivamente il Regno di Napoli

In tutto quel trambusto il Regno di Napoli tentò di rimanere neutrale e come vi dissi nell’articolo sulla battaglia di Velletri, quella scelta portò le potenze europee a sottovalutare il giovane re napoletano.

Il trattato di Worms, infatti, aveva tutta l’intenzione di estromettere Carlo da Napoli e Sicilia, tanto è vero che l’accordo tra Gran Bretagna, Austria e Regno di Sardegna prevedeva tra le tante clausole, anche quella nella quale Napoli e i Presìdi (Territori in Toscana affacciati sul mare che possedevano il dominio anche sul mare) sarebbero tornati all’Austria e la Sicilia ai Savoia.

Siccome sono buona, ti lascio un estratto dal mio libro che spiega le dinamiche, la situazione di Carlo e la sua scelta di neutralità.

Amalia si allontanò leggermente per portarsi vicino alla luce delle candele per avere una migliore visione. Ruppe il sigillo e, con il cuore in gola, iniziò a leggere.

“Carissima figlia,
questa mia, vuole essere un avviso che spero giunga per tempo. Mio zio, l’Imperatore Carlo VI è morto, si vocifera per avvelenamento da funghi, ci puoi credere? A ogni modo, come ben sai, ora tutto cambia e cambierà. Spero fortemente che la tua fedeltà rimanga verso la tua famiglia.
Tanto ti dovevo,
Con affetto
M.M.

P.S.: Tuo padre ordina l’immediato rientro del capitano Adrian Von Dreje.”

Il respiro della sovrana si mozzò con la lettura di quell’ultima imposizione e, il sussulto, non passò inosservato.

«Amalia, cosa succede?»

Silenzio.

L’uomo lasciò la figlia per avvicinarsi alla moglie e chiedere: «Cara, cosa succede? Pessime notizie?»

«Tremende» rispose finalmente e gli tese la carta.

Concedendogli il tempo per la lettura, si alzò pensierosa addentando il labbro con foga.

«Immagino che la vostra apprensione sia per l’ordine di vostro padre» esordì alcuni istanti dopo aver fissato la lieve rientranza del di lei labbro inferiore.

«Come lo dirò a Anne?»

«È una donna intelligente, capirà.»

«La sua mente può darsi, ma il suo cuore perirà con un simile comando.»

«Avete idea della ragione per questo richiamo?»

Amalia sorrise sprezzante. «Avete letto, Carlo VI è morto, dunque, lunga vita all’Arciduchessa Maria Teresa.»

«La Prammatica Sanzione» comprese Carlo, invitando la moglie a sedersi. Era evidentemente sconvolta.

«Pensare che il titolo sarebbe spettato a mia madre, essendo ella la primogenita del precedente Imperatore Giuseppe I.»

«In quale modo?»

«Suo nonno, Leopoldo I, aveva cambiato la linea di successione nel 1703 inserendo anche le figlie femmine dei propri figli. Ovviamente, avrebbero seguito la discendenza originale, di conseguenza, prima le figlie del primogenito Giuseppe poi, quelle di Carlo, ma Carlo abrogò la legge del padre privilegiando le sue eredi.»

«Una donna al potere smuoverà i Regni» ipotizzò Carlo tornando dalla piccola che, in quel momento, dormiva beata.

«Esatto. Credo sia questo il motivo del rientro di Von Dreje. Egli è un ottimo uomo d’armi.»

«Dunque si prospetta una guerra che vedrà Spagna e Sassonia nemiche» mormorò Carlo pensieroso.

«Esatto!» sospirò Amalia guardandolo negli occhi. «Noi da che parte staremo?»

«Davvero non saprei» confidò angustiato, tale sviluppo minava grandemente alla loro quiete.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto. Se così fosse lascia un cenno del tuo passaggio, tanto non mordo e non stolkero 😂 😂 😂 

Per ricevere le notizie sul telefonino iscriviti al canale telegram, è comodo. Per farlo Clicca qui!

Alla prossima!

Se desideri scoprire la vita di Carlo e Amalia, la loro storia la trovi qui.

 

2 Comments »

  1. Ottimo schema dei vari schieramenti. La Prammatica Sanzione generò non poco scompiglio in Europa. La vicenda rafforzerà il trono di Maria Teresa ma cambierà molti equilibri.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: