Vai al contenuto

Il mondo del content writer o dello scrittore di romanzi, non è rosa e fiori.

Carissimo/a history lover, writer o aspirante content writer, buon momento!

Dopo l’articolo sulla paura sono saltate fuori altre argomentazioni che portavano il medesimo messaggio: “Non voglio fare brutta figura!

Per fortuna, ho risposto io. È  giusto non volere fare brutta figura. Il discorso precedente non voleva essere un’autorizzazione a fare un lavoro pessimo/mediocre, senza impegno e dedizione, fingendo che sia perfetto. (non mi sognerei mai neanche di pensarlo)

L’articolo sulla paura aveva l’intenzione di spronarti e non farti arrendere alla prima difficoltà. Il mondo del content writer o dello scrittore di romanzi, non è rosa e fiori, quindi, abbandona l’idea dello: “Scrivo, pubblico e divento la prossima Rowling o il prossimo King” ma, se lavori bene e con costanza, potrai ricavarti il tuo spazio. 

La frase di ieri su IG citava: “Non c’è vergogna nel fallire, c’è nel non fare nulla e criticare chi ha tentato.”

P.S.: Ci credo fermamente e, un giorno forse, ti spiegherò il perché.

Tu cosa ne pensi?

Se ti è piaciuto l’articolo fammelo sapere con un commento e se ti va condividilo.:-D
SEGUI IL BLOG e

TI RICORDO CHE E’ ATTIVA LA

image

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: