Vai al contenuto

Istantanea 94

Buon inizio settimana!

[94 – siamo giunti al momento dell’inizio della storia, ricordate?]

[1]

Aprire gli occhi e vederla lì, rannicchiata al suo fianco, fu il suo miracolo del giorno. E non gli importò che il mondo andasse loro contro obbligandoli a una separazione, per lui esisteva soltanto lei e le sensazioni di quel momento.

[2]

*****

«Non dovreste guardarmi in questo momento.»
«Perché mai non dovrei?» le chiese scrutandole il volto ancora sgualcito dal sonno.
«Senza un’accurata preparazione e la giusta dose di belletto, sono orribile!» sussurrò coprendosi il viso per celarsi alla sua attenzione.
«Senza, invéro, ti preferisco. Adoro guardarti con indosso solo la tua meravigliosa essenza di donna, quella vera e gentile, che compare di rado e solo per me.»
«Non siate sciocco!» lo ammonì bonariamente, scivolando ugualmente dalla protezione delle mani.
«Non sono sciocco, mia Signora, sono solo un uomo perdutamente innamorato.»

*****

Inizio modulo

Fine modulo

 [3]

*****

«Buongiorno, Vostra Grazia!» salutò la dama quando entrò nelle di lei stanze e poi, eseguì l’usuale riverenza.
«Chiara, bene arrivata», le rispose scrutandole il volto, “ditemi, dove siete stata questa notte?»
La giovane deglutì a vuoto con evidente turbamento, ma rispose con la consueta chiarezza, «Poco lontano, Vostra Grazia»
«Il poco sarebbe stata la vostra stanza», precisò l’altra senza spostare lo sguardo, decisa più che mai a scoprire il segreto della donna. «Dunque?»
«Altrove, Vostra Grazia» rispose vaga.
«Non avrete peccato, mia cara amica?» domandò con apprensione. Una nobildonna con il suo stile non poteva farsi accompagnare da qualcuno indegno o sul quale vi era l’alone del sospetto.
«No, Vostra Grazia», ammise avvicinandosi di un passo per abbassare il tono, «ma non vi nego, che avrei tanto voluto.»

*****

[4]

*****

«Chiara, che cosa vorreste dire con tali parole?» la interrogò la futura elettrice di Sassonia.
«Solo che è difficile agire nel giusto quando l’errore porterebbe molti più benefici» rispose con onestà, anche se a occhi bassi.
«Provate affetto per qualche gentiluomo qui a Palazzo?»
La dama annuì.
«È un uomo rispettabile?» incalzò con interesse, dimentica, che fosse ancora con indosso la veste da camera.
«Lo è, Vostra Grazia» ammise la gentildonna, arrossendo d’imbarazzo.
«Abbastanza per voi?» continuò la reggente.
«Oh, Vostra Grazia, sono io a non esserlo» precisò la dama congiungendo le mani davanti al grembo in una posa mortificata.
«Giusto cielo! Di chi si tratta?» incalzò temendo il peggio perché, in quella corte, non vi era posto per conclamate indecenze e successivi disastri.

*****

[5]

*****

«Vostra Grazia, vi prego di non pormi un tale quesito, perché il mio sentimento è già assai controverso senza che altri sappiano la mia colpa» ammise la dama con il cuore in gola. Era ben consapevole che non potevano avere un futuro insieme.
«Non posso fingere che non ne abbiamo parlato, Chiara. Dunque, chi è il nobiluomo in argomento?»
«Vi supplico, lasciate che tenga per me tale affetto.»
«Non posso. Prima d’ogni cosa devo salvaguardare le mie dame e, voi, siete sotto la mia protezione e tutela. Se vi è qualcuno che vi lusinga o insidia, devo saperlo» chiarì, senza alcun tentennamento.
«Egli è tanto nobile di rango quanto lo sono le sue intenzioni» ammise la dama sollevando lo sguardo per appuntarlo sul viso della reggente.
«Quanto nobile?»
«Molto più di quanto mi sia lecito sperare, Vostra Grazia», precisò, «solo che le di lui attenzioni sono così sincere, da avermi persuasa intimamente.»
«Di chi si tratta?» incalzò ancora. «Non fatemelo domandare oltre.»
«Sua Altezza, Francesco Saverio» mormorò sconfitta.
«Oh no, Chiara!»

*****

1 commento »

  1. Ha confessato tutto alla Reggente ma spero che riesca a trovare una soluzione al problema di entrambi, Francesco Saverio sta aiutando molto la corona e merita di essere ricompensato per i suoi sacrifici.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: