Vai al contenuto

Viaggiando nel Tempo ho visto una dea

Carissimo/a history lover, buon momento!

Pensavi mi fossi dimenticata dei viaggi nel tempo, vero? Invece, no, ero solo in pausa (se mi segui da un po’ sai il perché)

Indi per cui…

L’ultimo sondaggio aveva stabilito che a trionfare non fosse solo un’epoca ma bensì due, infatti, c’era stato un pari merito tra l’Antica Roma e l’Antico Egitto, pertanto, è in previsione un altro articolo. Per ora buona lettura! 😀

*****

Sono al mio terzo articolo sull’epoca romana ma, quest’oggi, non lo scrivo in casa. Ho deciso di farlo in un luogo pubblico, con la speranza che questo mi eviti un viaggio che non sono pronta ad affrontare. Ho il raffreddore, la tosse e un forte mal di testa. Secondo te chi avrebbe voglia di vivere un’avventura fuori tempo in questo momento?

Già, nessuno.

Tuttavia, devo scrivere un articolo che ho rimandato già per troppo tempo, quindi, eccomi pronta a digitare la domanda sul motore di ricerca: “Epoca Romana”.

«Come ben saprai, il dominio del popolo romano fu assai vasto e comprese territori lontani che avevano i loro usi e costumi, i quali, spesso differivano da quelli dei conquistatori. Nonostante i vincitori trovassero nuove forme di culto, non imposero il proprio credo e questo fa evincere che durante la loro egemonia ci fosse la prima convivenza tra religioni. Ovviamente, c’è da dire che siccome il loro dominio fu anche lungo (753 a.C. – 476 d.C.), nel corso dei secoli subì inevitabilmente delle modifiche e dei veri e propri cambiamenti. (che andrebbero visti nel dettaglio)»

Da studentessa sognatrice e fantasiosa, ammetto di aver provato sempre una notevole attrattiva per gli dèi, questi personaggi dotati di forza e bellezza, che avevano il potere nelle loro mani.

Non so tu, ma io ho sempre fantasticato di incontrarne uno. Diciamo che le serie tv Xena ed Hercules hanno dato una mano alla mia immaginazione.

«Parlando di dèi romani, ce ne erano tantissimi, ma ti riporto quelli maggiormente conosciuti:

  • Abbondanza = dea dell’abbondanza, custode della cornucopia magica con la quale distribuiva cibo e denaro.
  • Aurora = dea dell’aurora, la quale con il suo carro precedeva l’arrivo del Sole.
  • Bacco = dio del vino, l’inventore del vino
  • Cerere = dea della nascita e della terra, la quale aveva insegnato all’uomo i segreti della coltivazione.
  • Cibele= dea della natura, capace di creare e di distruggere a suo piacimento.
  • Cupido = dio dell’amore, che con il suo arco e frecce faceva scoppiare l’amore.
  • Diana = dea della caccia, della foresta e protettrice delle partorienti
  • Esculapio = semidio divenuto dio della medicina grazie alle lezioni di Chirone.
  • Apollo = dio del sole, colui che trascinava il sole in cielo.
  • Giano = dio degli inizi, materiali e immateriali, una delle divinità più antiche della mitologia romana.
  • Giove = signore degli dei e custode dei fulmini e dei tuoni.
  • Giunone = moglie di Giove, dea del matrimonio e del parto.
  • Marte = dio della guerra e dei duelli.
  • Mercurio= il messaggero degli dei e protettore dei commercianti e dei ladri
  • Minerva = dea della saggezza e della lealtà.
  • Nettuno = dio delle acque, che con il suo tridente può governare i mari e i terremoti.
  • Plutone = dio degli inferi (Averno) e custode dei morti insieme alla moglie Proserpina.
  • Venere = dea dell’amore e della bellezza.
  • Vesta = dea della famiglia e del focolare.
  • Vulcano = dio del fuoco.

In base al periodo storico ognuno di loro aveva dei luoghi di culto e dei sacerdoti preposti alla gestione dei riti sacri. (Parlo di differenze perché durante tutto il loro dominio ci furono variazioni d’importanza oltre che religiose anche tra un dio e un altro)»

Nonostante il luogo pubblico in cui mi trovo, l’approfondimento sui sacerdoti preposti ai riti viene interrotto dal usuale intorpidimento seguito dall’emicrania che, unito al mio mal di testa, fa pulsare le tempie rendendomi difficile concentrarmi e contestualizzare subito dove mi trovo. Sì, ho fatto un nuovo balzo nel tempo.

I miei occhi vengono catturati immediatamente dalla particolarità dell’ambiente. Sono indubbiamente in un tempio romano e la grande fiaccola posta al suo centro, con dietro un’enorme statua raffigurante una donna seduta su un trono con in mano uno scettro e una pantera, mi fa intuire di essere in quello della dea Vesta. Cercando di non farmi scorgere dalle sacerdotesse poste a protezione del tempio e a cura del focolare, mi sporgo dalla colonna per osservarle meglio. Da qui riesco a vedere tre Vestali, sono giovani e graziose, almeno da quello che riesco a vedere, perché mostrano solo il viso. Sono vestite interamente di bianco, il colore della purezza, e indossano una tunica sormontata da una sopravveste e da un mantello pesante. Un velo copre i capelli e il collo e l’unica nota di colore sono dei nastri rossi attaccati alla base della nuca. 

Tento di osservarle meglio, ma un gioco della fiamma riconquista la mia attenzione. L’irregolarità del fuoco si modella sotto il mio sguardo mostrandomi il volto di donna. Sbatto le palpebre incredula, ma il viso di fiamma è ancora lì e mi osserva. Le tre sacerdotesse si voltano all’unisono a guardarmi e il mio cuore si gela perché non me lo so spiegare. Indietreggio di un passo e, per fortuna, sopraggiunge lo stordimento che mi riporta nel luogo da dove sono partita.

*****

Spero ti sia piaciuto anche questo mio viaggio 😀
Se vuoi aggiungere qualcosa fai pure e se vuoi condividere le mie follie. Grazie.
Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: