Vai al contenuto

Lo sapevi che l’azzurro fosse il colore per trovar marito?

Carissimo/a History lover, buon momento!

Ridendo e scherzando, (mah!) siamo giunti al tredicesimo appuntamento con *Lo sapevi che – Vichinghi*

Gli incontri precedenti sono corsi via rapidamente. Abbiamo parlato di tanti argomenti differenti, tra cui l’estetica, l’alimentazione, la routine giornaliera e l’equipaggiamento dei guerrieri, quindi, ho pensato fosse carino parlare anche dell’abbigliamento femminile. (Non che avessero molte scelte. Faceva freddo.🤣)

Non so se ricordi, ma uno dei primi articoli spiegava la differenza di acconciatura (lo trovi qui), e per l’abbigliamento userò la stessa suddivisione.

  • Jarl = le donne appartenenti alle famiglie ricche indossavano abiti in lana, lino e, raramente, in seta, composto da una tunica (sottoveste) e una sopravveste. Erano colorati, ma il vero segno distintivo del loro status sociale era, l’ampiezza e la presenza di fibule* in metallo pregiato (oro e argento), la sottoveste con lo strascico (parte integrante dell’abito e non intesa come intimo), numerosi ricami, cintola in metallo pregiato, bracciali, collane e orecchini. (ovviamente il quantitativo era a discrezione della donna e dai suoi possedimenti)
  • Karl = le donne libere indossavano abiti in lana e lino. I colori erano tendenzialmente neutri, la sottoveste aveva una lunghezza comoda (caviglia),  c’erano massimo un paio di ricami, la cintola era in metallo e forse una collana.
  • Thrall = le schiave indossavano una tunica in lana o lino.

Inoltre tengo a precisare che le nostre vichinghe non erano proprio come le gran dame abituate solo a leggere e ricamare. Loro avevano comunque una vita piena d’impegni e quindi il loro abbigliamento quotidiano (soprattutto per quanto riguarda le nobili) non necessitava di tutti gli orpelli descritti in precedenza. Nella normalità indossavano abiti comodi, funzionali.

Nel caso una famiglia nobile avesse organizzato un banchetto, le signore di casa avrebbero usato il seguente accorgimento. 

Donne sposate = abito ampio con strascico di colore rosso o blu. (aggiungendoci tutti gli ornamenti in loro possesso perché per loro il troppo non storpiava)

Donne in cerca di marito= abito azzurro o giallo con molti ricami.

Ora se le signore vichinghe ti invitano a casa sai come vestirti.🤣

*Fibule: in linea generale erano fatte in legno, osso e bronzo.

** Maniche: le maniche erano dritte e strette ai polsi.

*****

Ci sarebbero tante cose da dire ma non vorrei che l’articolo diventasse pesante, quindi, diluisco le informazioni🤣.

Se hai trovato interessante l’articolo lascia un commento, sarebbe un modo carino per ricompensarmi per il tempo impiegato.

Se ti piace quello che scrivo, condividi, segui il blog usando il form a pie’ di pagina, oppure il canale Telegram per ricevere le notizie direttamente sul telefonino.

Se vuoi scoprire altre curiosità vichinghe con un romanzo che parla di guerra e amore, guarda qui.

Mi sembra di averti detto tutto, quindi, alla prossima!🤣

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: