Vai al contenuto

Domanda: come combattevano i vichinghi?

È arrivata una nuova domanda e utilizzo la mia rubrica sui vichinghi per dare nel mio piccolo la risposta. Buona lettura!👩‍💻

Le precedenti curiosità le trovi qui.

Carissimo/a history lover, buon momento!

Siamo giunti al sedicesimo appuntamento con *Lo sapevi che – Vichinghi* 😍

Nelle puntate precedenti abbiamo visto tante cosine carine, ultima per tempo non per importanza, l’usanza che avevano di tatuarsi. Un altro articolo grazioso era quello sull’equipaggiamento del guerriero vichingo e, proprio collegandomi a esso, rispondo alle tue curiosità che un tempo erano anche le mie.

Come ho detto diverse volte, le informazioni su questo popolo non sempre sono molto chiare, perché esse derivano dall’incontro di racconto e scienza. Si potrebbe quasi dire che il popolo vichingo sia avvolto nel mistero e viva tra leggenda e realtà. Non è una novità, infatti, che le informazioni ipotizzate con il tempo abbiano subito delle modifiche. (un esempio ne è lo scheletro del guerriero ritrovato nella necropoli di Birka, il quale, successivamente fu identificato di una donna.) Indi per cui...

La prima domanda è:

Quale tipo di combattimento prediligevano i vichinghi?🤔

I guerrieri vichinghi erano esperti nel corpo a corpo. La prestanza fisica di cui erano dotati era un notevole vantaggio e li aiutava durante gli scontri in battaglia. Erano robusti e alti più della media, tuttavia, voglio precisare che la loro altezza fosse tra il metro e sessantotto e il metro e settantacinque, escluse le eccezioni. Tieni presente che la media sud europea si aggirava intorno al metro e cinquanta, escluse le eccezioni.

La seconda domanda è:

Come combattevano i vichinghi i battaglia?🤔

Questo quesito è complicato. Povera me!🤦‍♀️

In battaglia i guerrieri vichinghi potevano essere offensivi o difensivi. I guerrieri offensivi erano quelli che avevano il compito di attaccare. La squadra d’attacco era divisa in tre gruppi, uno centrale e due laterali. La fazione centrale era composta da guerrieri deboli o inesperti e armati in modo leggero. Questi, formavano anche la prima linea, la quale, aveva il compito di essere la prima ad abbattersi sul nemico. (i guerrieri della prima linea erano armati di scudo, ascia o pugnale e dovevano ferire l’avversario 
agli arti inferiori, visto che la parte superiore era protetta dagli scudi, prima di essere travolti e calpestati.) A volte, la prima linea 
avanzava con la formazione: muro di scudi, (in questo caso i guerrieri ponevano gli scudi uno sull’altro lateralmente ed erano armati di lancia per colpire da una distanza maggiore.) La retrovia e i fianchi erano composti dai guerrieri con maggiore esperienza o equipaggiati meglio. (Ricordo che non tutti potevano permettersi la cotta di maglia, l’armatura lamellare e la spada.)
Infine, c’erano gli arcieri, i quali si posizionavano nelle retrovie.
I guerrieri difensivi erano quelli incaricati di proteggere il comandante o il capo.

Estratto da “Cuore vichingo”
Helgö anno 897
Con un fluido e rapido movimento affondò ed estrasse la lama dal ventre di un uomo. Ripiegò di alcuni passi, afferrò uno scudo e riprese a combattere. In quel momento non aveva un capo per cui battersi e nessun  ideale da preservare, in quell’istante, era solo un uomo a cui gli era caro vivere. Il cuore martellava nelle orecchie con una tale intensità da sovrastare persino il suono della guerra. In quella mischia, fatta di uomini e armi, gli restava difficile anche individuare il nemico, ma non gli importava e, con l’imbrunire, quando una pioggia di frecce infuocate piovve dal cielo, si rese conto che non interessava a nessuno. Cadde su un ginocchio per proteggersi dietro allo scudo e guardando la punta di una freccia incendiata attraverso la protezione violata ricordò le parole carne da macello. Si vide nell’avanguardia, circondato da reclute e guerrieri poco esperti e capì l’entità del suo errore volendo essere sempre in prima linea, fianco a fianco con chi necessitava della sua esperienza. Senza neanche rendersene conto si ritrovò a pregare in Dio, il dio in cui ogni guerriero ripone la sua fede, speranza

Quali tattiche usavano i vichinghi i battaglia?🤔

Per quanto ci è dato sapere, per difendersi usavano la formazione a testuggine. Si trattava di un muro a semi cupola formato dalla sovrapposizione degli scudi. (gli scudi toccavano terra e salivano fin sopra le loro teste.) Questa formazione era utile con le piogge di frecce.
Per offendere usavano, tra le altre, la formazione a grugno di cinghiale. Si trattava di un cuneo formato dai guerrieri dove, quelli armati in modo leggero stavano al centro e quelli armati in modo pesanti ai lati.

P.S.: queste tattiche erano usate anche da altri popoli.

Estrattino:
“Erik, cosa dobbiamo fare?”
La domanda, urlata dai suoi uomini in quel momento di difficoltà, lo spronò ad agire, ricordandogli del perché fosse lui il comandante in quel momento, e del perché, ormai da anni, capeggiava in vece del suo signore Alrik di Birka.
“Ricongiungersi!” urlò.
Nella foga dello scontro si erano rotte le righe, si erano separati mostrandosi vulnerabili. L’unico modo era riunirsi e ripartire all’attacco con il potere dell’unione.
“Arcieri con noi” ordinò ancora “asce davanti, lance laterali” si chinò a prendere un’ascia abbandonata e si portò in testa a quel cuneo di guerrieri che si era creato.
“Fino alla morte!” urlò ancora, avanzando con coraggio verso quello che sarebbe stato, in un modo o nell’altro,  l’ultimo scontro.

Per ora non dico altro se no ti annoio 💖😁

*****

# Curiosità
Per i vichinghi la lotta corpo a corpo era un divertimento.

Spero che l’articolo ti sia stato utile, se così fosse non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti, di condividerlo con chi ne ha bisogno e sei hai altre perplessità fammelo sapere.

Se hai altro da aggiungere lascia un commento.

Se vuoi scoprire altre curiosità vichinghe con un romanzo⚔ che parla di guerra e amore, guarda qui.

Mi sembra di averti detto tutto, quindi, alla prossima!🤣

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: