Vai al contenuto

Istantanea n. 128-129-130

Buon inizio settimana!

[128]

Nel momento in cui Chiara terminò l’ultima esecuzione per quella giornata, si prese un attimo per chiudere gli occhi ed espirare tutta la tensione accumulata. Amava suonare il clavicembalo, ma farlo per Maria Antonia, che di quello strumento era maestra, le metteva addosso una notevole ansietà. Una volta pronta, si alzò dalla panca con un movimento aggraziato e, quando si mosse in direzione della sua Signora, scorse l’uomo al di lei fianco e non poté evitare al cuore di animarsi e ai polmoni di faticare nel loro compito mentre, un sorriso dolce e naturale le illuminava i lineamenti del volto, palesando agli astanti i di lei romantici sentimenti.

*****

[129]

Gli occhi nocciola della dama italiana scivolarono lentamente dal volto dell’uomo a quello della Reggente con la palese intenzione di apparire tranquilla, nonostante sentisse dentro di sĂ© un totale rimescolamento. Erano in pubblico e non erano ancora pronti per far sapere la loro intenzione, ma fingere indifferenza quando l’unico desiderio provato era quello di corrergli incontro, era davvero difficile. 
Se non fosse stato per l’accortezza della sua Signora che la invitava a sedersi al proprio fianco, era certa, che avrebbe commesso un’imprudenza irreparabile.

*****

[130]

Il tempo al loro fianco parve scorrere con una lentezza snervante. Gli occhi indiscreti della altre dame parevano bruciarle sulla pelle e, nonostante fosse nel lecito, almeno per il suo cuore, si sentì ugualmente in difetto. Era certa, infatti, che la governante capo avesse intuito qualcosa di ben più solido di una supposizione, perché le stava riservando uno sguardo critico e di completa disapprovazione.
«Vostra Grazia», parlò la governante capo della corte rivolgendosi alla Reggente madre, «ho necessità di parlare con la signorina Spinucci per le incombenze di domani. Con il vostro permesso desidererei poterci allontanare.»
Maria Antonia comprese quanto la donna fosse indisposta, ma non poté fare altro che acconsentire e lasciare che la dama italiana risolvesse da sé tale problema.

*****

2 Comments »

  1. Difficile non cadere in fallo in queste situazioni. Mi chiedo cosa comporterĂ  il matrimonio morganatico per Chiara, a differenza di un matrimonio con un suo pari.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: