Vai al contenuto

La strada scelta non è sempre la migliore e lui ne è una prova.

Carissimo/a history lover, buon momento!😊

È con infinita gioia che ti comunico tale notizia: Giuseppe Recupero, oggi, avrebbe compiuto 299 anni.

A U G U R I ! 🎊

Lo so che sei super contento/a per lui, tuttavia, nel caso ti stessi chiedendo: “Che bello, ma chi è? 🤔
Ecco una short info

Immagine presa dal web

Era il lontano 19 aprile 1720 quando, da un’abitazione in San Giovanni la Punta, si sentì il vagito del piccolo Giuseppe Recupero. A quel tempo non si poteva immaginare il tipo di uomo che sarebbe diventato e, ancor meno, presupporre quale futuro avrebbe avuto, tuttavia, la realtà superò di gran lunga le aspettative.
Giuseppe Recupero fu un sacerdote canonico con una spiccata propensione alla diplomazia e una smodata passione per l’apprendimento, in particolar modo per lo studio della numismatica e l’antiquariato.
La sua naturale predisposizione allo studio gli valse l’amicizia di altrettanti letterati tra cui Vito Maria Amico (priore e poi abate, il quale trascorse gran parte della sua vita a compiere ricerche, soprattutto in ambito della storia siciliana. Aprì la prima biblioteca pubblica nel catanese e fu nominato storiografo regio da Carlo di Borbone)
Il desiderio di conoscenza che permeava il carattere di Giuseppe, inoltre, gli diede modo di accettare un incarico che, in quel determinato momento, non era propriamente nelle sue corde. Vito Amico, in qualità di storiografo regio, gli delegò l’incarico che aveva ricevuto direttamente dai Borbone, ovvero, quello di osservare, analizzare e trascrivere un fenomeno vulcanico fino ad allora non trattato. Si trattava di una particolare colata dall’Etna. (dico particolare perché non era composta da lava bollente, ma da un materiale melmoso che aveva e ha la consistenza e agiva e agisce come il calcestruzzo, ma è composto da materiale piroclastico e acqua. Oggi è conosciuto come Lahar)
Il bello di questa storia, è che nonostante non fosse la sua prima materia, Recupero dedicò anima e corpo a questo incarico, scoprendo quanto invece l’argomento lo appassionasse. Da quel momento studiò e analizzò non solo gli eventi vulcanici ma tutto quello che riguardava la natura, diventando bravo e famoso per questo, anche fuori dal regno borbonico.
Giuseppe Recupero viene ricordato principalmente per essere stato un vulcanologo, uno storico e un geologo.

#Curiosità
Dopo questo incarico scrisse e pubblicò la sua opera più famosa: Discorso storico sopra l’acque vomitate dal Mongibello e i suoi ultimi fuochi avvenuti nel mese di marzo del corrente anno MDCCLV.
P.S.: Mongibello è l’Etna.

Immagino ti starai chiedendo come mai abbia deciso di parlare di questo sacerdote, anziché di un personaggio più noto, la risposta sta nel messaggio che la sua storia trasmette.
Spesso ci fissiamo su determinati argomenti o sogni e non guardiamo oltre, rimanendo impantanati. Credo, che se lasciassimo aperta la porta anche sulle altre possibilità, potremmo, senza neanche accorgercene, trovarci su un sentiero che non avevamo preventivato, ma che magari è più adatto.

Indi per cui… Mai precludersi alcuna strada.

Se i trionfi ottenuti in età adulta l’abbiano reso felice o meno non ci è dato saperlo. La storia, come dico sempre, riporta aneddoti più o meno lieti e a noi, non ci resta altro che supporre e immaginare.

Spero ti sia piaciuto l’articolo, nel caso la risposta fosse affermativa, ricordati di lasciare un like e di condividere con chi sai essere interessato all’argomento. È anche un modo carino per sostenere me e il mio blog.

Nel caso decidessi di seguire il blog, ricordati di confermare la mail se no niente notifiche.

Mi sembra di averti detto tutto, quindi, alla prossima!

4 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: