Vai al contenuto

Firenze: Congiura de’ Pazzi

Carissimo/a History Lover, buon momento!

In occasione del cinquecentoquarantunesimo anniversario della Congiura de’ Pazzi, ecco un piccolo sunto dell’evento tanto per saperne qualcosina.

*****

Firenze, 26 aprile 1478
Il sole stava scendendo dietro i palazzi cittadini già da diverso tempo e da altrettanto, gettava sulle strade ombre rinascimentali di grande richiamo. Il giovane Giuliano de’ Medici lasciò che Francesco de’ Pazzi lo stringesse a sé con un’eco di scuse, prima di sciogliere l’abbraccio e correre, per quanto il dolore alla gamba gli concedesse, nel Duomo di Santa Maria in Fiore. Il suo ingresso non fu quasi percepito, e neanche quando scivolò tra i banchi fino a raggiungere il fratello Lorenzo che, dopo un breve sguardo d’ammonimento gli sorrise, se ne accorsero. I due fratelli seguirono la funzione con la dovuta devozione, ascoltandone le parole e percependone il senso profondo che entrò in loro fin dentro l’anima. Si inginocchiarono compiti e, proprio in quel momento, sopraggiunse la morte.

*****

In breve la questione era la seguente:
Ti ricordi di Lorenzo il Magnifico? (1449-1492)
Sì, bene. Lorenzo, apparteneva alla nota famiglia fiorentina de’ Medici, la quale ottenne il comando di Firenze, dello stato fiorentino divenuto poi Granducato di Toscana, dal 1434 fino al 1737. Figlio di Piero il Gottoso e di Lucrezia Tornabuoni, aveva un fratello, Giuliano, tre sorelle, Maria, Bianca e Lucrezia e un fratellastro, Giovanni.
Il potere e le ricchezze ottenute da Cosimo il Vecchio (nonno di Lorenzo & family) e protratte nel tempo dai sui discendenti, furono sempre motivo di invidia per molte famiglie fiorentine e non solo, tanto è vero, che nel corso dei secoli furono in molti a ordire complotti contro questo Casato al fine di ridurre o togliergli la supremazia.

La Congiura de’ Pazzi, nota come la Congiura dei Pazzi (non era un accordo segreto tra persone folli, 🤣 ma un complotto orchestrato dalla famiglia fiorentina de’ Pazzi e sostenuta da altri).
In supporto a Jacopo e Francesco De’ Pazzi, infatti, ci fu l’arcivescovo di Pisa Francesco Salviati, il Papa Sisto IV, il re di Napoli Fernando I d’Aragona, Jacopo Bracciolini, due cugini dell’arcivescovo Salviati, Napoleone Francesi, Bernardo di Brandino Baroncelli, Stefano di Bagnone di Mortemurlo e Antonio Maffei. (tutte persone che, o li invidiavano o avevano subito, a detta loro, delle ingiustizie sia politiche sia fisiche). [Bisognerebbe scendere nel dettaglio di ogni singolo membro della congiura ma se lo facessi non sarebbe più un riassunto, 🤔 tuttavia, se qualcuno lo volesse potrei fare un post apposito]
Indi per cui…
La Congiura de’ Pazzi ebbe il suo epilogo nella giornata del 26 aprile 1478, quando, durante la messa celebrata dal Cardinale Riario, Bernardo Bandini (sicario) e Francesco Pazzi si posizionarono dietro i due fratelli de’ Medici per ucciderli.
L’agguato si risolse nel Duomo di Santa Maria in Fiore e fu proprio lì che Giuliano perse la vita in un lago di sangue.
Nella congiura perse la vita solo Giuliano de’ Medici.
Lorenzo riuscì a fuggire e, in seguito, a vendicarsi.

#Curiosità
Si racconta che, prima di entrare nel Duomo, i congiurati avessero abbracciato Giuliano per scoprire se avesse indosso il giaco
(maglia metallica protettiva).
Purtroppo a causa di un’infezione alla gamba, il povero Giuliano non aveva indossato né la protezione né l’arma personale. 🙈
#Curiosità2
Questa scena l’abbiamo vista anche in I Medici 2

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti, di condividerlo con chi può essere interessato/a.

Se hai altro da aggiungere lascia un commento.

Alla prossima!

Immagine presa dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: