Vai al contenuto

Francia: Assedio di Orléans

Carissimo/a History Lover, buon momento!

In occasione del cinquecentonovantesimo anniversario della vittoria del Assedio di Orléans, ecco un piccolo sunto dell’evento, tanto per saperne qualcosina.

*****

Francia, Orléans, 8 maggio 1429
Un vento leggero si stava facendo strada tra gli uomini in formazione di battaglia senza nemmeno sfiorarli, tanto erano fissi nella loro postura. Inghilterra e Francia erano avvinti da una immobilità sacra difficile da spiegare, tuttavia presente. Da circa un’ora, infatti, le due schiere si osservavano in silenzio, pietrificati dall’idea che loro vi fosse “la pulzella d’Orléans”, donna d’armi e mano di Dio. I francesi si gloriavano della di lei presenza, gli inglesi, invece, la temevano come una tempesta in mare e, quel timore, li convinse che fosse meglio battere in ritirata.

*****

Ultimamente ho parlato tanto del Secolo delle Guerre di Successione perché è in linea con una mia preferenza storica di cui non faccio mistero, tuttavia, la Storia è piena di guerre e, ognuna, ha lasciato a suo modo il segno.
L’Assedio di Orléans,
si inserisce per l’appunto in un altro conflitto longevo e devastante: La Guerra dei cent’anni, ovvero, quella per il trono di Francia.
In breve la questione era la seguente:
Ti ricordi di Filippo IV, re di Francia? (1268-1314)
Probabilmente no, ma non importa.😊
Quello che conta, invece, è sapere che il caro Filippo IV, conosciuto con l’appellativo il Bello, fosse il papà di quattro creaturine giunte sino all’età adulta (tre maschi e una femmina).
In ordine dal più vecchio al più giovane, aveva: Luigi, Filippo, Isabella, Carlo.
Alla morte di Filippo IV gli successe il primogenito con il nome di Luigi X (re dal 1314 al 1316). A Luigi X successe il neonato maschio con il nome Giovanni I, nonostante fosse il secondogenito, e la reggenza fu affidata allo zio paterno Filippo. (Giovanni fu re per solo 5 giorni, ma lo zio furbetto, riuscì in quel poco tempo a reinserire la Legge Salica eliminando le donne dalla pretesa al trono.) [Le donne in lizza erano: Giovanna, primogenita di Luigi X e Isabella, sorella di Luigi X.] Per correttezza è bene dire che, senza questo diabolico accorgimento, a Giovanni I sarebbe succeduta la sorella Giovanna, invece, salì al trono lo zio con il nome di Filippo V (re dal 1316 al 1322). Morto senza eredi, il trono di Francia passò al fratello minore Carlo con il nome di Carlo IV (re dal 1322 al 1325) Indovina un po’, Carlo morì senza eredi.
A questo punto le donne erano ancora tagliate fuori dal gioco del trono🤣, quindi, con la morte di Carlo il trono passò alla Casa Reale di Valois, sempre della dinastia dei Capetingi. (Più precisamente si trattava della discendenza di Carlo di Valois, figlio di Filippo III di Francia e fratello di Filippo IV detto il Bello)
Indi per cui... a Carlo IV succedette il cugino Filippo VI di Valois, (re dal 1328 al 1350) figlio di Carlo di Valois. Tuttavia per alcuni il trono era di Giovanna II di Navarra (figlia di Luigi X)
A questo punto penserai che sia stata Giovanna a muovere guerra per il trono di Francia, ebbene, mi dispiace deluderti, ma il trono lo volle Edoardo III d’Inghilterra, figlio di Isabella di Francia, la quale era sorella di Luigi X, Filippo V e Carlo IV.
Edorardo fu colui che diede inizio alla famosa guerra dei cent’anni.

L’Assedio di Orléans
si inserisce proprio in questa diatriba. 
Ebbe inizio il 12 ottobre 1428 e terminò il giorno del 8 maggio 1429 con la vittoria delle truppe franco-scozzesi. Da un lato c’era il Regno d’Inghilterra, il cui re era Enrico VI, dall’altro c’erano il Regno di Francia e di Scozia, i cui re erano rispettivamente Carlo VII di Valois e Giacomo I di Scozia.
A capo dell’esercito francese c’era anche la ben nota Giovanna d’Arco a cui si attribuì la vittoria e parte dei favori ricevuti. (come la cessazione del vento quando si attendevano i rifornimenti)

Il conflitto fu lungo e distruttivo, tanto è vero che se ne ricorda il numero elevato di vittime che raggiunse circa le 6000 unità tra inglesi, francesi e scozzesi.

#Curiosità
Giovanna d’Arco era una valorosa condottiera, il cui legame con Dio era noto ai più e la sua presenza sul campo di battaglia dava ai soldati una marcia in più e ai nemici una sorta di vero timore.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.

Se hai altro da aggiungere lascia un commento.

Alla prossima!

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: