Vai al contenuto

La morte del Sole Nero

Carissimo/a History Lover, buon momento!

In occasione del duecentoquarantacinquesimo anniversario dalla morte di re Luigi XV, ecco due paroline sulla sua persona. Buona lettura! 

«Luigi di Borbone-Francia, nacque a Versailles il 15 febbraio 1710 e ivi morì il 10 maggio 1774. Figlio di Luigi di Borbone, duca di Borgogna (fratello di Filippo V di Spagna) e di Maria Adelaide di Savoia, Luigi fu duca d’Angiò alla nascita e re di Francia per diritto successorio a soli cinque anni. Ebbe un’infanzia e un’adolescenza tranquilla nonostante fosse già sovrano con il nome di Luigi XV, perché il regno era in mano al Reggente e al suo stretto consiglio. (tale periodo, passato alla storia come La Reggenza, fu segnato da una preponderanza di ateismo, lussuria e corruzione). Persino l’età adulta del re fu spensierata, perché egli dedicò poco tempo alla politica e alla gestione del Regno. I suoi interessi principali erano la caccia, lo studio delle scienze e le belle donne, di cui era un grande estimatore (proprio come il nonno Luigi XIV) Per merito di un volere superiore o meglio, per la necessità di avere presto un erede, sposò la principessa Maria Leszczyńska, figlia del nobile polacco Stanislao (il quale fu per un periodo anche re di Polonia, Granduca di Lituania e duca di Lorena. Nonché scopritore del babbà) e di Caterina Opalińska.
Fu un marito infedele, un padre pressoché assente e un sovrano disinteressato. La coppia tuttavia ebbe dieci figli e il regno ottenne ugualmente anche dei risultati buoni.
P.S.: la cattiva gestione e il comportamento inadeguato di Luigi XV, gettò le basi del malcontento popolare che poi si amplificò con il successore e sfociò nella ben nota Rivoluzione.»

#Curiosità
Sembra che alla sua morte il popolo parigino abbia festeggiato proprio com’era accaduto per la dipartita di Luigi XIV.
Il soprannome Re Sole Nero derivava proprio dalla delusione del popolo, lo stesso popolo che, all’inizio del suo mandato, gli aveva conferito l’appellativo di Beneamato.

Ok, direi di averti detto veramente il necessario ma, come sempre, ora ti mostro una piccola parte della sua vita.

*****

Estratto dal prossimo: Filippo di Borbone: le follie dei Borbone

«Certo», soffiò sull’orlo del bicchiere, e per un momento l’alito si espanse sulla superficie creando una patina brumosa, «cosa vuoi che faccia?»
«Ho pensato», gongolò il Reggente afferrando a sua volta il bicchiere, «che se sua figlia diventasse regina consorte di Francia, egli non avrebbe più motivo di voler indossare la nostra corona. Inoltre, in questo modo faremo contenta anche la Strega di Spagna, visto che la sua unica missione è dare un trono alla sua prole.»
«Potrebbe essere un’idea», conciliò Saint-Simon, «se non sbaglio hanno solo una figlia, l’Infanta Maria Anna Vittoria, giusto?»
«Esattamente.»
«Perdonami, ma quanto tempo ha?»
«Tre anni, credo» sussurrò mandando giù un sorso di vino.
«Ma Sua Maestà Luigi XV è prossimo alla maturità», replicò l’altro con un’espressione stupita, «come pensi possa accettare una tale unione?»
«Come abbiamo fatto tutti», minimizzò con un’alzata di spalle, «credi che io volessi sposare Madame Lucifer?» domandò in modo retorico prima di proseguire spedito nel suo sproloquio. «Ovviamente no. L’ho detestata dal primo momento in cui l’ho vista. Il suo aspetto insignificante è avvilente e la zoppia rende il suo incedere quasi grottesco, eppure, è ancora mia moglie.»

*****

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.
Alla prossima!

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: