Vai al contenuto

Le follie dei Borbone

Carissimo/a History lover, buon momento!

Manca davvero pochissimo all’uscita del quinto numero delle
*History Life’s Moments* sulla vita di Filippo V che si intitolerà: “Filippo di Borbone – Le follie dei Borbone”

😁

Il titolo è già di per sé un programma, di’ la verità?

Anche in questo numero vi mostrerò il lato umano dei personaggi storici ma, a differenza delle volte precedenti, sarà meno lusinghiero. (In fin dei conti erano solo degli esseri umani e pertanto erano ben lontani dall’essere perfetti. Anche se alcuni di loro erano veramente…😱)

Ecco un’anticipazione del quinto numero: “Filippo di Borbone – Le follie dei Borbone”

«Elisabetta!» ruggì balzando giù dal letto con uno scatto fulmineo e, quando la raggiunse, le afferrò le spalle per catturarne l’attenzione. «Non vi permetto un simili atteggiamento. Sono il re e vostro marito, rammentatelo.»
«Vi chiedo scusa», mormorò abbassando lo sguardo, perché aveva compreso subito che farlo infuriare sarebbe stato infruttuoso, «la verità è che ella è una giovane inadeguata al ruolo, Filippo. Il suo comportamento sta gettando disonore su di noi che l’abbiamo accolta.»
«Non che Luigi si stia comportando meglio», ammise il re facendo scivolare le mani sulle braccia della moglie fino a prenderne le mani, «mi è stato riferito che il matrimonio non sia stato ancora consumato.»
«Mi duole dirlo, ma capisco vostro figlio. Quella giovane è talmente grossolana da sembrare un facchino, senza voler offendere i facchini, ovviamente.»
Filippo si lasciò andare a una risata, seppur moderata. «Cielo, avete così ragione», conciliò poi passandosi una mano sulla fronte prima di farla scivolare tra i capelli castani, «avete sentito quando ha ruttato a tavola? È stato imbarazzante.»
La regina ammorbidì i lineamenti con un sorriso, felice che egli avesse visto e comprendesse quanto fosse una giovane sconveniente. «Voglio essere sincera con voi, non credevo che fosse manchevole di grazia ed eleganza, è pur sempre un’Altezza Reale di Francia, figlia niente meno che del duca d’Orléans. Non comprendo come mai sia tanto…»
«Grottesca?» le andò in aiuto il marito con un sorriso sarcastico, che creò nell’immediato una sorta di comunanza.

Se non vuoi perderti le news ricordati di seguire il blog. 
Alla prossima!

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: