Vai al contenuto

La prima donna a volare

Carissimo/a History Lover, buon momento!

In occasione del duecentotrentacinquesimo anniversario del primo volo di una donna in Mongolfiera, ecco un piccolo sunto dell’evento tanto per saperne qualcosina. 

*****

Lione, 4 giugno 1784
Il sole caldo di quei primi giorni di giugno illuminava con dovizia l’intera città di Lione e l’ampio slargo di Brotteaux, scaldando l’aria e i cuori inquieti del pubblico, che attendeva con impazienza di assistere al decollo della mongolfiera Gustave. In molti si erano assiepati lungo il perimetro dell’area di volo, ma in pochi avevano il coraggio di proporsi per il viaggio. Il pittore Fleurant, ai piedi dell’imponente pallone, ne osservava la struttura con una sorta di adorazione, incredulo che proprio lui fosse uno dei fortunati a spiccare il volo. Non gli restava altro che attendere di scoprire chi fosse l’uomo che l’avrebbe accompagnato in quella missione.
“Monsieur Fleurant?” sentì chiedere alle sue spalle.
L’artista si volse a guardare l’interlocutrice rimanendone intimamente affascinato. Si trattava di una giovane donna vestita di bianco.
“Sì, madame?” rispose accennando un lieve inchino con il capo.
“Élisabeth Tible” rispose e sorrise.
“Cosa posso fare per voi, madame?” chiese con garbo.
“Nulla, monsieur, sono qui perché volerò con voi.”

Volo in mongolfiera

*****

Oggi avrei potuto scrivere del primo volo pubblico di una mongolfiera fatta dai fratelli Montgolfier il 4 o 5 giugno 1783 (la data vive un po’ nell’incertezza) tuttavia, siccome mi piace dare informazioni più particolari, eccone una dal sapore gustoso: La prima donna a volare su una mongolfiera.
In breve la questione era la seguente:
Ti ricordi dei fratelli Joseph Michel (1740-1810) e  Jacques Étienne Montgolfier (1745-1799), inventori dell’omonimo mezzo di trasporto? 
Sì, bene. Il primissimo volo di una mongolfiera avvenne nella proprietà dei fratelli verso la fine del 1782, successivamente, appurato il corretto funzionamento del mezzo, i fratelli fecero una dimostrazione alla presenza di personalità importanti della corte francese di Luigi XVI (notai) per far sì che ne registrassero la paternità (brevettassero l’idea dei fratelli Montgolfier). Questo primo volo pubblico, senza passeggeri, con ogni probabilità avvenne il 5 giugno del 1783. (durò 10 minuti e la mongolfiera percorse circa 2 km).
Il 19 settembre 1783, in Versailles, alla regale presenza dei sovrani Luigi XVI e Maria Antonietta, la mongolfiera fece il suo primo volo con passeggeri, in forma assistita, ovvero, ancorata alla terra da una lunghissima corda. I primi esseri viventi a volare furono un’oca, un gallo e una pecora. (il volo durò 8 minuti)
 Il 21 novembre del 1783 ci fu il primo volo libero con esseri umani. I passeggeri/piloti furono Pilâtre de Rozier e il marchese d’Arlandes. Il volo, dedicato alla regina Maria Antonietta, durò 25 minuti e la mongolfiera percorse 9 km.
Da quel momento in poi ci furono altri viaggi di prova organizzati nelle varie città francesi ed è proprio in uno di queste, che accadde il primo volo di una donna.
Era il 4 giugno del 1784 quando, la cantante d’opera Élisabeth Tible o Thible, si propose come passeggera al posto del conte di Laurencin, insieme al pittore Fleurant (nonché pilota di quel volo), de La Gustave, mongolfiera in onore del re Gustavo III di Svezia ospite a Lione in quei giorni. Il volo durò 45 minuti e la mongolfiera percorse circa 3 km. Come tutti i primi voli su questa tipologia di veicolo volante, l’atterraggio non fu dei migliore, infatti, Élisabeth prese una storta al piede sinistro.

#Curiosità
Il cestello su cui viaggiavano gli animali del primo volo con passeggeri subì una brusca inclinazione e gli osservatori pensarono al peggio, ma alla fine, nonostante l’atterraggio brusco, i passeggeri raggiunsero terra sani e salvi.
#Curiosità 1
Il re di Svezia Gustavo III, che assisté al volo, era a Lione in forma anonima con il titolo di conte di Haga e fu talmente colpito dalla partecipazione dei due, che li invitò al suo cospetto.
#Curiosità 2
Il brusco atterraggio di Fleurant e Tilde, vide la mongolfiera piombare su un ignaro passante. Per fortuna l’uomo non riportò ferite.

#Curiosità 3
Durante l’ascensione, la cantante d’opera Tilde cantò La belle Arsenne di Alexandre Monsigny.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.
Non dico altro. Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: