Vai al contenuto

Divulgatrice scientifica donna. Parliamone.

Carissimo/a History Lover, buon momento!

In occasione dell’anniversario della nascita di Carolina Magistrelli Sprega, ho deciso di dire due paroline su questa donna. Tra poco capirai il motivo.  Buona lettura!

«Carolina Magistrelli Sprega, ovvero la divulgatrice scientifica, nacque a Mantova il 14 giugno del 1858 e morì a Roma il 17 luglio del 1939. Carolina fu una giovane coscienziosa, una studentessa attenta e un’insegnante competente.

Per merito del suo carattere determinato e della forza con cui affrontava le difficoltà poste sul suo cammino, solo perché donna, riuscì a essere una tra le prime donne laureate in Scienza nel Regno d’Italia, presso l’Università La Sapienza di Roma (questo obiettivo lo raggiunse insieme alla sua compagna di studi e amica Evangelina Bottero).

 Dal 1882 fu assunta come insegnate presso l’Istituto Superiore di Magistero femminile di Roma e lavorò per quarant’anni.»  

Indi per cui…

Di questa donna si ricorda la determinazione e il fatto che fosse una DIVULGATRICE SCIENTIFICA ITALIANA.

M O M E N T O S E R I E T A’

Mentre scrivevo questo articolo ho avuto un’illuminazione 💡, anzi, che dico, ho avuto una vera folgorazione. 💥

Quando penso al termine divulgatore scientifico, il primo nome che compare nella mia mente è Alberto Angela, seguito da Piero Angela (il mio primo insegnante televisivo 😊), poi appare Alessandro Cecchi Paone e Roberto Giacobbo.

Sicuramente ce ne sono altri, ma il punto è un altro…

RICORDO di NON aver MAI VISTO UNA divulgatrice scientifica ( donna in tv).

Tu ne conosci qualcuna?🤔

📍 Se Sì, mi dici il nome e cosa ha fatto, per cortesia.

📍 Se NO. Come mai? Perché persino la voce narrante nei documentari è maschile? 🤔

Questa cosa proprio non me la spiego.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti, di condividerlo con chi può essere interessato/a.

Se hai altro da aggiungere lascia un commento e alla prossima!

7 Comments »

  1. Interessante. Essere tra le prime a fare qualcosa doveva essere importante e faticoso. Ci voleva un carattere forte e determinato. Donne in TV come Alberto Angela o altri da te citati non me ne vengono in mente. Forse non ci sono donne interessate alla divulgazione di quel tipo o forse si pensa che gli uomini siano più adatti. Non saprei però

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: