Vai al contenuto

Il marito della regina

Carissimi History Lovers, buon momento!

In occasione del trecentoduesimo anniversario dalla nascita di Pietro di Braganza [cognato e genero di Marianna Vittoria di Borbone-Spagna (sorella di Carlo), ecco due paroline su questo giovinotto, nonché protagonista del romanzo Maria I (ancora non pubblicato). Buona lettura!   

«Pedro Clemente Francisco José António de Braganza, conosciuto come Pietro di Braganza, nacque a Lisbona il 5 luglio del 1717 e morì ad Ajuda 
il 25 maggio del 1786. Figlio del re del Portogallo e dell’Agave Giovanni V, detto il Magnifico e di Maria Anna d’Austria, Pietro fu Infante del Portogallo per diritto di nascita, duca di Beira per lo stesso motivo, principe consorte del Brasile per matrimonio e re del Portogallo e dell’Agave per lo stesso motivo. Ebbe un’infanzia tranquilla. Come accadeva ai giovani rampolli con il suo stile, la sua istruzione fu superficiale, in quanto gran parte del tempo era dedicato alla caccia e agli svaghi consoni al suo Casato, tuttavia, con l’età fiorì in lui un desiderio di conoscenza che lo portò a studiare privatamente.

Per merito o colpa di un volere superiore sposò la principessa del Brasile Maria Francesca di Braganza (adorata protagonista del libro che ho già scritto su di lei) Fu un marito gentile e un padre presente. La coppia ebbe sette figli di cui solo tre raggiunsero l’età adulta.»

Ok, direi di avervi detto abbastanza, ora, andiamo a scoprire cosa si celava nel suo nobile animo.

*****

Nel silenzio di quel tardo pomeriggio di gennaio si udivano solo le voci di due uomini che si levavano in alto.
«Non potete dire sul serio?» la domanda suonò sconvolta e mal celava lo sgomento.
«Non sono mai stato più serio di così.»
«Quello che mi chiedete è contro natura, è ingiusto nei di lei riguardi.»
«Dunque per te va bene?»
«Non ho detto questo», protestò il primo, «ma sono un uomo.»
«Comunque la decisione è presa. Sii presentabile questa sera perché farò l’annuncio.»
«Ella almeno ne è a conoscenza?» chiese non riuscendo a trattenere il fremito nella voce.
Si sentiva inerme, intrappolato in quella decisione sulla quale non aveva alcuna voce in capitolo. Doveva solo obbedire al Re, anche se aborriva quella scelta, invéro il disdegno non era per se stesso, ma per colei, che sapeva essere innamorata di un altro uomo.
«Sarà una sorpresa», sghignazzò l’altro, «vedrai che ne sarà felice. Ora vai a prepararti e non indugiare oltre» ordinò troncando ogni altra protesta.

Estratto dl libro che verrà: Maria I

*****

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.
Alla prossima!

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: