Vai al contenuto

Istantanea n. 182-183-184

Buon inizio settimana!

[182]

«Signorina, siete sveglia?» domandò inutilmente la cameriera quando entrò nella stanza.
La giovane si volse a guardarla con evidente delusione, uno sconforto nato dall’inadeguatezza e da una tremenda solitudine che oramai l’aveva avvolta come una seconda pelle.
«Il conte vi sta aspettando nello studio» spiegò avvicinandosi alla padrona.
«Com’è il suo stato d’animo?» s’informò cauta.
«Nero, signorina, assolutamente tetro.»

*****

[183]

Quando Chiara fece il suo ingresso nello studio paterno, non si sorprese nel trovare anche la madre seduta al di lui fianco.
«Siediti» ordinò l’uomo con decisione non appena la vide, mostrando anche una ruga di contrarietà sulla fronte difficile da ignorare. La giovane deglutì a vuoto per la tensione e si preparò al peggio. Ormai le era chiaro, la sua avventatezza aveva reso lei debole e il suo futuro irrimediabilmente incerto.

*****

[184]

«Come hai potuto farti cacciare da Dresda?» iniziò il conte con voce dura.
«Non mi hanno cacciata», negò malamente, «mi hanno concesso un viaggio per salutarvi. Avevo un forte desiderio di vedere ognuno di voi.»
«Chiara», sospirò infastidito, «non ho raggiunto la mia età facendomi schernire da chiunque. Credi realmente che non sappia la ragione del tuo rientro?»
«Lo conoscete?» replicò, rimanendo in attesa. In cuor suo non sapeva davvero cosa sperare.
«Certo», ruggì d’improvviso facendola sobbalzare, «hai gettato disonore su di te e sulla nostra intera famiglia.»
«Padre, non è…»
«Taci», abbaiò ancora più furente, «come hai potuto disobbedirmi e giacere con un uomo immergendoti nel peccato?»

*****

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: