Vai al contenuto

I disastri nella Storia: il Disastro ferroviario di Abergele

Carissimo/a History lovers, buon momento!

Per la rubrica “I disastri nella Storia”, nata per non dimenticare, ti parlo di un evento che accadde diversi secoli fa.
Oggi, infatti, ricorre il centocinquantunesimo anniversario del Disastro ferroviario di Abergele del 1868.

Il disastro ferroviario in questione ad oggi non è il più terribile, in termine di vittime, ma lo fu per la Gran Bretagna, nel momento in cui accadde.
Da quello che ci è dato sapere, l’Irish Mail, il treno passeggeri coinvolto nel disastro, era un servizio giornaliero che collegava Londra alla località portuale di Holyhead nel nord-ovest del Galles.

Si racconta che, il 20 agosto del 1868, il treno alla cui guida c’era il ferroviere veterano Arthur Thompson, fosse partito in perfetto orario dalla stazione di Euston in Londra. Come previsto, in quella giornata, alla stazione di Chester furono altri quattro vagoni passeggeri prima che riprendesse il suo viaggio.

Nel frattempo, alla stazione di Abergele, si stavano svolgendo le operazioni di smistamento vagoni merci per lasciare il binario sgombero e permettere all’Irish Mail di passare. Purtroppo, quella mattina le cose andarono storte e, 6 dei 43 vagoni rimasero lì, in attesa di essere portati via. Quando la locomotiva del merci tornò per agganciarli, l’operazione non riuscì. I vagoni furono colpiti diverse volte e, inevitabilmente, furono spinti all’indietro, in direzione Irish Mail. A causa della morfologia i vagoni merci presero velocità e si scontrarono con il treno in arrivo.

A quel tempo non c’era modo di avvisare Thompson e quando lui vide i vagoni in avvicinamento fu troppo tardi.

Con l’impatto ci fu un’esplosione causata dall’olio di paraffina contenuto in uno dei vagoni merci, che coinvolse anche i primi due vagoni passeggeri.
Il numero totale delle vittime fu 33.
A causa delle loro condizione fu impossibile identificarli singolarmente, ciò che riuscirono a dire fu: 13 donne, 10 uomini e 10 corpi troppo rovinati persino per capirne il sesso.

# Curiosità

Si dice che l’Irish Mail, prima dell’arrivo a Chester, fosse composto da quattro carrozze passeggeri e due vagoni postali.

Si racconta che l’Irish Mail fosse ritenuto il treno più veloce del regno.

Si presume che questo treno trasportasse principalmente le persone benestanti dirette al porto di Holyhead per andare in Irlanda.

Uno dei sopravvissuti disse di aver visto fiamme alte 20 metri.

Tra gli oggetti rinvenuti nei pressi del treno dopo lo scontro ci fu anche un orologio d’oro, le cui lancette erano ferme alle 12 e 52 minuti e 23 secondi.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like e condividilo con persone che hanno la tua stessa passione per la Storia. 😀

Se vuoi aggiungere altro scrivilo nei commenti e alla prossima!

6 Comments »

  1. Articolo interessante, purtroppo nell’Ottocento incidenti del genere erano abbastanza frequenti…per fortuna, nel corso degli anni, la tecnologia ha fatto grandi passi in avanti per assicurarci standard di sicurezza migliori!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: