Vai al contenuto

La Stratega

Carissimi History Lovers, buon momento!

Oggi, voglio portare alla vostra attenzione una serie che ho finito di leggere da poco dal titolo: La Stratega: Trilogia completa
Autrice: Giovanna Barbieri
Genere: Fantasy Storico
 (Medioevo)

Tanto per darvi un’idea:

Capitolo 1

Trama:
Riunite insieme le avventure di Alice, la donna del futuro, e del cavaliere Lorenzo Aligari. 
Nel primo volume, la stratega anno domini 1164: Alice, una giovane donna del XXI secolo, si ritrova nel 1163, in un bosco della bellissima Valpolicella. Cos’è accaduto? Chi l’ha inviata nel 1163 durante la lotta degli anti-imperiali contro l’imperatore Federico il Barbarossa e perché? È stata una casualità o un disegno divino? Ferita e confusa, Alice viene soccorsa da una famiglia di contadini semi-liberi, che la conduce all’abbazia di Santa Maria di Arbizzano, dove viene curata dalle gentili monache e apprende l’uso delle erbe medicinali. Una volta guarita e portata nel castello di Fumane, dovrà decidere come agire: lottare per ritornare nella sua epoca oppure, per fuggire alle ingiuste accuse di stregoneria, partecipare all’assedio di Rivoli del 1165 a fianco del cavalier Lorenzo Aligari del quale s’innamora perdutamente.
Nel secondo volume, il sole di Gerusalemme, A.D. 1165-1170: Alice e Lorenzo dovranno decidere il destino della loro relazione segreta in una terra che promette ricchezze, ma pericolosa come nessuna. Anche Angelica e Matteo con Giacomo e Luca dovranno cercare un luogo da chiamare casa in una città piena d’invidie, di rancori e di battaglie intestine. 
Nel terzo volume, il Ritorno, A.D. 1170-1180: durante le numerose e sanguinose battaglie tra Salah Ad-Din e Baldovino IV, Alice è accusata di operare il Male. Terrorizzata di essere perseguitata e imprigionata, decide di fuggire da Gerusalemme convincendo Lorenzo, Isabella, Chiara, Martina a seguirla verso la valle Provinianensis. Cosa ne sarà della combattuta relazione tra la figlia Isabella e il giovane rabbino Abraham? E Martina riuscirà a persuadere Bérnard de Grenier a scappare con lei?

Ecco le mie considerazioni:
Partiamo dal
 principio

Il titolo, LA STRATEGA, che per tutto il tempo nella mia testa è stato La stregata, non chiedetemi perché, è centrato. La cover non mi ha colpita particolarmente, ma comunque io di solito mi focalizzo sulla trama e la sinossi incuriosisce il lettore.

Cover

Questo è il primo romanzo di Giovanna Barbieri che leggo, quindi, non sapevo cosa aspettarmi, ma ero fiduciosa, in quanto, nel corso del tempo, ho avuto modo di capire che la sua conoscenza storica del periodo trattato fosse profonda.
Infatti, non mi ha delusa.
Lo stile dell’autrice è ponderato, in alcuni momenti, soprattutto quando esponeva i pensieri dei protagonisti, mi ricordava quello di mio padre ed è stato piacevole. La storia parte lenta, con un attacco comune al genere, poi, man mano che si inizia a conoscere Alice e tutta la combriccola, non puoi fare a meno di proseguire con la lettura perché ti chiedi: e adesso che succede?
Leggendo questo libro mi è successo proprio questo. Inoltre, sono stata risucchiata nel Medioevo proprio come la protagonista e mi sono ritrovata a vivere con loro ogni avventura. Come dicevo prima, Barbieri ha inserito talmente tanti elementi da rendere il periodo vivo, quasi tangibile. Leggere la trilogia completa credo sia stato positivo, perché mi ha permesso di non dimenticare i particolari. Ho apprezzato la caratterizzazione dei personaggi, tutti, dai principali alle comparse. (sono tanti) 
Un appunto per voi amanti dello storico. Posso dirvi con assoluta tranquillità che la componente time-travel quasi non sfiora il testo, la donna del XXI secolo è una tipa tosta, accorta, intelligente, ma non per questo priva di paure. Insomma, è stato un viaggio piacevole nell’epoca medievale. 
Unico neo, a mio avviso, è la conclusione. Non che sia brutta, solo che avrei preferito qualche riga in più.
 (Vorrei dire altro ma cerco sempre di evitare gli spoiler)

Ecco quanto mi è piaciuto: 👑 👑👑👑

In conclusione, posso dire che la storia di Giovanna Barbieri sia storicamente coinvolgente. 

Segnalazionequesto libro è adatto per chi apprezza il Medioevo, i suoi avvenimenti, gli usi e i costumi.

Per chi fosse curioso di leggerlo lo trova qui.

A presto!

5 Comments »

  1. C’è una cosa che voglio chiederti, sperando di non rivelare anticipazioni: la protagonista, al termine del viaggio del tempo, acquisisce la possibilità di parlare le lingue del Medioevo, oppure deve impararle da zero? Mi incuriosisce questo particolare, grazie mille:)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: