Vai al contenuto

Il minatore vigoroso🤠

Carissimo/a history lover, buon momento!

Eccoci al settimo appuntamento con *Lo sapevi che – Far West* 

*****

Finalmente ritorno con le informazioni sul Far West e, pensando a tale periodo, ho ritenuto opportuno parlare di un’altra mansione molto in voga in quelle terre inesplorate, ovvero: il minatore. 😉

Diciamoci la verità, il minatore non è la prima figura che ci viene in mente quando pensiamo al Far West, eppure, era un elemento portante della comunità pionieristica. (in particolare i ben noti: cercatori d’oro, ma non solo)

Comunque

Con il termine minatore si identificava (identifica) un uomo (la donna minatore era rarissima,😁) che lavorava come operaio nelle miniere.(luogo dove era/è possibile effettuare l’estrazione)

Il compito del minatore nel West era quello di recuperare il materiale/ minerale prezioso tramite l’abbattimento e il recupero manuale effettuato grazie all’utilizzo di pale o picconi.

Alcuni di loro, avevano un’altra mansione importante, ovvero quella di provvedere alla creazione dei cunicoli da lavoro con il brillamento di mine e la messa in sicurezza degli stessi.

Per concludere, è bene precisare che, prima dell’inizio della migrazione verso le coste atlantiche, il West era poco esplorato, quindi, era ricco di rocce, minerali preziosi e, per tale ragione, i minatori furono tra i primi a spostarsi nel West.

Lo zoccolo duro delle città fu creato proprio dai minatori e dalle loro famiglie, qualora le avessero avute, in caso contrario, avrebbero sempre potuto richiedere una moglie proveniente dall’Est.

Ebbene, si potrebbe quasi dire che, se nei tempi precedenti esistevano i matrimoni combinati, nel Far West c’erano quelli al Buio.
😂
(Te ne parlerò bene in un articolo apposito.) 

Tra gli attrezzi del mestiere figuravano:
L’elmetto: per proteggersi dalla caduta di rocce.
Il foulard: per proteggersi dalle polveri.
Il piccone/ pala: per scalfire la parete ed estrarre il materiale.
La lampada: per fare luce.

*****

#Curiosità
Il lavoro del minatore era molto faticoso, perché richiedeva un notevole sforzo fisico e mentale. Gli operai erano costretti a trascorrere l’intera giornata in cunicoli bui, a volte umidi, faticando per estrarre il materiali tra la polvere e il pericolo perenne di un crollo.

Come dicevo prima, le donne raramente lavoravano dentro la miniera (nei cunicoli, per intenderci) ma spesso capitava che lavorassero all’esterno per occuparsi della cernita dei materiali.

Spero che l’articolo ti sia stato utile, se così fosse non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi potrebbe trovarlo interessante.
Se hai altro da aggiungere lascia un commentolo leggerò volentieri.
Alla prossima!

Immagine presa dal web

2 Comments »

  1. Mi è venuta in mente, leggendo questo articolo, una divertentissima storia di Lucky Luke nella quale il nostro cowboy deve scortare una carovana di donne destinate a sposare un gruppo di pionieri del West…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: