Vai al contenuto

Il Natale per i vichinghi contemporanei

Carissimi history lovers, buon momento!

Prosegue il viaggio verso il Natale. 🎄

Oggi vi parlo delle tradizioni natalizie per i vichinghi contemporanei😉
[i vichinghi dell’epoca non lo festeggiavano]

La Svezia è un paese pressoché laico, tuttavia, anche gli svedesi festeggiano alcune ricorrenze religiose. I festeggiamenti del Natale, per loro, iniziano esattamente il giorno 13 dicembre con un rito tradizionale e dalle origini antiche.

Si racconta, che un giorno imprecisato nella storia, Santa Lucia avesse aiutato i bisognosi portando loro cibo e bevande calde e, da quel fatto, nacque la tradizione che ancora oggi investe il Paese.

Il 13 dicembre, infatti, si celebra il LuciaDag.
In ogni casa, le figlie (o solo la maggiore, dipende dalla famiglia) si vestono con una tunica bianca, stretta in vita da una cintura rossa, e la maggiore delle figlie indossa il tipico copricapo di candele accese (come portatrice di luce. P.S.: le candele si accendono con le pile😉) e offre pasticcini (pepparkakor = biscotti allo zenzero) e caffè al resto degli ospiti.

In luoghi pubblici tipo di lavoro o scuole, viene scelta una donna per interpretare la portatrice di luce. (Con l’abbigliamento e la mansione citata sopra)

Le città svedesi vengono illuminate da candele alle finestre, sfilate con tante giovani vestite da Santa Lucia e rallegrate con canti natalizi o religiosi.

👀ATTENZIONE👀

Gli svedesi hanno l’usanza di addobbare l’albero il giorno prima di Natale.

Gli addobbi per la casa non sono pretenziosi e anche il cibo non è eccessivamente elaborato.


Dopo la cena della vigilia hanno l’usanza di cantare intorno all’albero.

Nel 1934 Oscar Andersson (un magazziniere della ditta che inventò le luminarie elettriche) inventò il calendario dell’avvento. (un candelabro con sette candele che gli svedesi tengono vicino alla finestra.) [Sette, perché un’altra usanza svedese di fine Ottocento prevedeva l’esistenza di un albero dell’Avvento con 28 candele, le quali dovevano essere accese, ogni domenica del periodo, sette alla volta come i giorni della settimana.]

Al centro delle tavole svedesi c’è anche l’usanza di tenere un candelabro con quattro candele, da accendere una ogni domenica d’Avvento.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.
Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: