Vai al contenuto

Natale: Bacio sotto al vischio

Carissimi history lovers, buon momento e…

Buon Natale!
(So che i miei auguri giungono con un giorno di anticipo, ma oggi devo preparare i dolcetti tipici della mia zona per le feste, domani altre cosine buone e non avrò modo di stare molto sul blog o i social in generale.)

Indi per cui…

Oggi concludo il viaggio verso il Natale. 🎄

Per farlo, vi parlo del tradizionale bacio sotto al vischio. Così, nel caso durante le feste doveste incontrare qualcuno/a di vostro interesse, avrete un argomento di discussione particolare.😉

Dove ha origine la leggenda del bacio sotto al vischio🤔

Una delle tradizioni natalizie più popolari ai giorni nostri, almeno nei film e nei libri, (a me non è mai capitato di entrare in una casa o un locale e di trovare il vischio attaccato al soffitto) è il noto bacio sotto al vischio.

Tale usanza (il vischio ad essere precisi), in realtà trova diversi riscontri nella Storia, tuttavia, in quanto appassionata di popolo vichingo e mitologia norrena, vi riporto la leggenda norrena legata al dio Baldr.

#Curiosità
Il vischio è una pianta sempreverde con proprietà medicinali.


I celti erano convinti che fosse una pianta sacra e che avesse proprietà divine
[(secondo loro era un dono degli dèi) i druidi (sacerdoti dei Celti), le attribuivano un grande potere perché non toccava /tocca la terra.]
In virtù del potere che le avevano conferito, i celti erano soliti tenerne un po’ appeso nelle loro dimore per tenere lontano le malattie e le disgrazie. (Questa verità, potrebbe essere, una delle tante origini dell’attuale usanza. Ovviamente, rivista e corretta nei secoli.😉)

Il vischio però poteva/può essere anche velenoso e per tale ragione, i Druidi erano soliti raccoglierlo solo in caso di necessità.

Torniamo alla leggenda norrena

La leggenda di Baldr o Baldur, dio della benevolenza.

Il popolo vichingo associava il vischio alla dea Freya che, come sappiamo, era la dèa dell’amore, degli innamorati e di tanto altro ancora. (Leggi qui)

Baldr, figlio di Freya, era considerato il più bello e il più buono fra tutti gli dèi e di conseguenza era anche il più amato.
(Ovviamente, questa cosa a un certo dio era indigesta. Indovinate a chi? Loki, ovvio😅.)
Comunque…
Freya, che amava tanto il suo Baldr, fece giurare ad ogni creatura o cosa, di ogni dove, che non avrebbe mai fatto del male al sopracitato dio.

Si racconta che la dea avesse dimenticato di far giurare al vischio, proprio perché essendo una pianta sospesa non le era sembrata pericolosa.

Baldr dopo il giuramento era diventato immune a qualsiasi cosa, anche appuntita, quindi, le altre divinità si divertivano a lanciargli contro gli oggetti e a constatare che non gli facessero del male. Solo Hödr, il dio cieco (fratello di Baldr), non partecipava a questo divertimento.

Un giorno, il burlone Loki, prese i rami del vischio, (unica pianta non legata al giuramento) ne costruì una freccia e la mise tra le mani del dio cieco aiutandolo a prendere la mira. Hödr, ignaro di cosa avesse tra le mani, scagliò il dardo e uccise il dio, altrimenti immortale.

La leggenda, tuttavia, racconta che la dea Freya si mise a piangere sul corpo del figlio e che le sue lacrime divennero le bacche bianche del vischio. Baldr, ovviamente, tornò in vita.

Da quel momento, la dea Freya dona la sua protezione amorosa a chiunque si scambi un bacio sotto un albero su cui cresce il vischio.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se così fosse, non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi può essere interessato/a.
Alla prossima!

7 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: