Vai al contenuto

Far West: Il furbo padrone del saloon

Carissimo/a history lover, buon momento!

Eccoci al decimo appuntamento con *Lo sapevi che – Far West* 

*****

Stavo riflettendo e, alla fine, ho capito che è giunto il momento di parlare del lavoro più furbo del West: il barman. 😉

Insomma, diciamo la verità, nel Far West tutti avevano un gran da farema il padrone di un Saloon era il più furbo, perché sfruttava il bisogno degli uomini di svagarsi, guadagnando con il minimo sforzo.

Nell’immaginario collettivo, quando si pensa al Far West non è propriamente la prima figura che viene in mente, eppure, era un elemento chiave della comunità pionieristica. (dove c’era e non solo)

Infatti…

Il proprietario di un saloon era un uomo che aveva l’incarico di dare sollievo ai suoi avventori con le sue brodaglie.😂

Per concludere, quindi, il barman del far west, anche se poco considerato, aveva un lavoro molto importante, perché con la sua presenza rendeva felici molte persone. 😂 

Tra gli attrezzi del mestiere figuravano:
Il saloon: luogo dove vendeva i liquori.
Il whisky: bevanda tipica del west.
Il cappello: quello ce l’avevano tutti.
Lo straccio: telo tenuto sulla spalla per asciugare i bicchieri.

*****

#Curiosità
Durante le prime migrazioni pionieristiche i saloon erano costruiti in tende dove il padrone vendeva birra bollente e whisky scadente, ma pur sempre utili a cancellare le fatiche del viaggio e dei lavori.

Nei saloon era vietato fare domande sul passato delle persone, le quali erano chiamate solo con il nome o il soprannome.


Per molto tempo i saloon furono a uso esclusivo dei bianchi. Le persone di colore e gli indiani non potevano entrarci.
Successivamente fu dato accesso alle persone di colore e poi, agli indiani. (non in tutti i saloon e la scelta era del proprietario.)

C’era l’usanza, per chi entrava nel saloon, di offrire da bere al vicino di bancone ed era buona cosa accettare. Il rifiuto non era ben visto, come non lo era non offrire da bere.

Spero che l’articolo ti sia stato utile, se così fosse non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi potrebbe trovarlo interessante.
Se hai altro da aggiungere lascia un commentolo leggerò volentieri.
Alla prossima!

Immagine presa dal web

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: