Vai al contenuto

La morte della regina vergine

Carissimo/a history lover, buon momento!

È con infinita gioia (🤦‍♀️) che vi comunico tale notizia: oggi è l’anniversario della morte di Elisabetta I d’Inghilterra.

Era il lontano 24 MARZO 1603 quando, nel Palazzo di Richmond,  Elisabetta I d’Inghilterra e d’Irlanda esalò l’ultimo respiro. Si racconta che proprio in quel periodo pronunciò la frase:  “Chiamatemi un prete: ho deciso che devo morire”.

Elisabetta I  d’Inghilterra, conosciuta dai più come la regina vergine, identificata anche come la sovrana dal volto bianco, era una donna intelligente, determinata e impavida.

Dopo una vita intensa, fatta di politica, decisioni importanti, dolori, gioie e rinunce, Elisabetta si ritirò nella sua nobile dimora a fine 1602 percependo una sorta di depressione e morì il 24 marzo del 1603 all’età di quasi settant’anni.

Si presume che la causa della morte sia da attribuire al ceruso veneziano (un belletto utilizzato quotidianamente dalla sovrana per avere quel colorito bianco, tipo clown) [Se ti interessa l’argomento ti consiglio di leggere anche questo articolo: Il volto bianco della regina]

Nel caso ti fossi perso gli articoli precedenti, ecco chi era Elisabetta I 😁

«Elisabetta Tudor nacque a Greenwich il 07 settembre del 1533 e morì a  Richmond upon Thames, il 24 marzo del 1603. Figlia del discusso re d’Inghilterra Enrico VIII e della seconda moglie Anna Bolena, Elisabetta fu Altezza Reale ed erede al trono presunta, per diritto di nascita e regina d’Inghilterra con un po’ di fatica. Ebbe un’infanzia infelice. Orfana di madre dall’età di tre anni, (perché la madre Anna Bolena fu decapitata con l’accusa di tradimento e incesto ai danni de Re), Elisabetta crebbe in esilio, così come la sorellastra maggiore Maria (figlia di Enrico VIII e di Caterina d’Aragona.)
[Semmai ci fosse qualcuno che non lo sapesse (dubito😅) Enrico VIII d’Inghilterra ebbe diverse mogli (diede origine all’anglicanesimo, una confessione religiosa che si poneva/pone tra quella Cattolica e Protestante. Fu grazie ad essa che poté sposarsi tante volte), in ordine: Caterina d’Aragona (madre di Maria, che divenne regina come Maria I), Anna Bolena (madre di Elisabetta, che divenne regina come Elisabetta I), Jane Seymour (la quale gli diede un figlio maschio: Edoardo, che divenne re come Edoardo VI) Anna di Cleves (non gli diede figli) Caterina Howard (non gli diede figli) Caterina Parr (non gli diede figli)]
Alla morte di Enrico VIII, sul trono d’Inghilterra salirono in ordine: Edoardo VI,  Jane Grey, (pronipote di Enrico VIII, salì al trono per volere di Edoardo VI e di chi stava tramando per il trono, ma fu deposta nove giorni dopo) Maria I (nota come Maria la Sanguinaria, perché aveva fatto uccidere numerosi oppositori alla sua fede. Lei era Cattolica.) Elisabetta I (nota come la Regina vergine. Lei era Anglicana).
Elisabetta non si sposò mai.»

Se ti piace la storia inglese e la regina Elisabetta I, potrebbe interessarti:
L’amante della regina

Cosa ne pensi di Elisabetta I?
Spero che l’articolo ti sia stato utile, se così fosse non dimenticare di lasciare una faccina nei commenti e di condividerlo con chi potrebbe trovarlo interessante.
Se hai altro da aggiungere lascia un commento, lo leggerò volentieri.
Alla prossima!
🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: