Vai al contenuto

Scrivere: come superare il blocco dello scrittore

Carissimo/a content writer, writer o aspirante tale, buon momento!😊

Collegandomi all’ultimo post sulla scrittura, voglio rispondere a due domande (barra tre) che mi vengono fatte abbastanza di frequente, ovvero:

1.Riesci sempre ad avere idee creative sia per te che per i tuoi clienti? Se sì, come?🤔
2. Hai mai avuto il blocco dello scrittore?
🤔

La risposta alle domande è sì, ma vediamole con ordine.

1. Come ti ho detto in diverse occasioni, il segreto per poter lavorare bene è l’organizzazione. Sembra una banalità, eppure, nonostante io lo ripeta spesso, mi trovo ugualmente ad assistere persone completamente disorganizzate, che necessitano in primis di qualcuno che gli pianifichi il lavoro e le giornate.

A volte la soluzione a un problema è più semplice di quanto si pensi, ma purtroppo, non si ha l’esperienza necessaria per poterla riconoscere.

A questo punto è bene fare una piccola precisazione: la creatività ce l’hai o non ce l’hai, però, con l’esperienza, ho trovato una formula che mi permette di creare articoli personalizzati con un formato ad hoc per ogni cliente e lo stesso dicasi per i romanzi. (e qui parte la risposta alla domanda 2)

2. In passato sono stata vittima del noto blocco dello scrittore (è una storia lunga e andrebbe diversificata, ma non è questo l’articolo per parlarne), ma ho imparato a superarlo usando, come anticipato, il mio schema “andiamo avanti” che per renderlo fico lo chiameremo unlock brain.(basta poco😍)

In linea generale, comunque, il blocco arriva come diretta conseguenza ad una situazione di stress elevato, di molteplici distrazioni o con pochi stimoli, (tanto è vero, che in questo periodo sono tantissimi gli autori e i blogger, che non riescono a scrivere), a prova di quanto detto in precedenza, uno dei consigli che si sente dire più spesso è: molla tutto, rilassati e fai quello che ti piace.

Lo consiglio anche io, in realtà, però, come si può seguire il consiglio se scrivere è il proprio lavoro? Senza contare le restrizioni e i pochi stimoli?🤔

Per cominciare, siccome so che buona parte della colpa è da attribuire alla deconcentrazione, perché nella vita di tutti i giorni ci sono tante distrazioni che ci allontanano dal nostro obiettivo, tipo le piattaforme social, le serie tv e attualmente le chiacchiere con parenti e amici, vi riporto un esercizio per trovare la concentrazione.

Anni fa avevo letto un articolo su come fare per trovare la concentrazione e da allora lo uso spesso per focalizzarmi.

Per prima cosa spengo tutti gli apparecchi elettronici (cellulare, pc, tablet, televisione, radio ecc.) poi mi metto seduta comoda in una camera da sola, traggo dei respiri profondi e quando sono pronta inizio a contare alla rovescia da 300 a 0, sottraendo 3 alla volta (tipo: 300-297-294 ecc.) e mi concentro su ogni singolo numero cercando di visualizzarlo, quasi creando un’immagine tridimensionale e a colori, ed eseguo il conto alla rovescia come su un tabellone luminoso. Una volta arrivata allo 0 sono pronta per buttarmi sul lavoro e inevitabilmente sono più performante.

Provalo e fammi sapere se con te ha funzionato.
Alla prossima!



10 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: