Vai al contenuto

La Seconda Guerra Mondiale raccontata da Stefania P. Nosnan

Carissimo/a History lover, buon momento!
Oggi è con noi Stefania P. Nosnan per parlarci di un periodo storico che tratto poco, ma che piace ai lettori e alle lettrici, quindi, buona lettura!😊

Emma e la signora Massari avevano trovato riparo nel rifugio, poco lontano, assieme ad altre persone. I bambini cercavano conforto tra le braccia delle madri che tentavano di sorridere e intonare qualche canzoncina per far finta che tutto fosse un gioco, un momento passeggero. Non era facile spiegare a degli innocenti, perché stava succedendo tutto questo. Perché le loro giornate erano segnate dalla paura e dalle corse alla ricerca di un riparo sicuro.
Il pensiero della ragazza andò a Umberto, si chiese dove fosse e cosa stesse facendo.
«Non crucciarti» disse la signora intuendo i pensieri della ragazza. «Vedrai che sta bene.»
«Lo spero» replicò accarezzandosi il braccialetto. Umberto le aveva detto che era un portafortuna e ora si rammaricava che non lo avesse lui. «Tranquilla, bambina» la incoraggiò battendole la mano sul braccio. Emma decise che, appena tutto fosse finito, sarebbe andata a cercarlo; doveva sapere come stava il suo capitano. Per un momento chiuse gli occhi, allontanò ogni rumore e s’immerse nel suo mondo ricordando le ore felici e piene di amore passate con Umberto.
«Ti sei innamorata del capitano, vero?» domandò la donna osservando la giovane.
«Sembra incredibile, ma è così.»
«Non è incredibile. Anche a me è capitato con il mio povero marito» la informò con un sorriso. «Appena lo vidi, capii che era l’uomo della mia vita. Lui invece ci mise un po’ di tempo per capire quello che provava per me.»
«Non ho mai creduto nel colpo di fulmine, invece è quello che mi è successo» affermò con una smorfia della bocca.
«E ti pare brutto?»
«No, assolutamente»

Estratto da: La bicicletta nera

Ciao, Stefania, descriviti in poche parole.

Da buon Ariete ho tutti i difetti e i pregi del segno.

L’opera di cui ci parlerai è: Historical novel? Historical romance? Historical fantasy? O altro da specificare?

Historical romance.

In quale anno è collocato il tuo romanzo?

1943

Perché hai deciso di ambientare il tuo romanzo in questo periodo storico?

Amo questo periodo è come un richiamo; sono cresciuta ascoltando i racconti di mio nonno che è tornato vivo dalla Seconda guerra mondiale.

Trama del tuo romanzo?

Milano 1943
Emma Loreti non sa cosa le riserva il futuro. Proviene da un piccolo paese del centro Italia dove la sua amata famiglia è stata trucidata dai tedeschi. Ha ancora presente, davanti ai suoi occhi, l’immagine della sorellina e dei suoi genitori distesi nella polvere. Per dimenticare quel terribile momento e il dolore che le annienta il cuore, sale sul primo treno in partenza verso nord. Viene accolta da una Milano bersagliata e ferita dai bombardamenti alleati. Proprio quando decide di andarsene dalla città conosce Umberto Tomat, capitano del Regio Esercito. Il giovane ufficiale, originario di Udine, è assieme al suo plotone in attesa degli ordini che sembrano non arrivare mai. Tra quella moltitudine di soldati tedeschi e italiani ammassati alla stazione, l’incontro tra Emma e Umberto li porterà a vivere intensamente il sentimento appena nato, che cambierà il loro presente e il loro incerto futuro. Il cambio di alleanze dell’8 settembre 1943, deciderà il destino di una Nazione, ma anche quello dei due giovani. Umberto e i suoi camerati si schiereranno contro i tedeschi dirigendosi verso est, nei territori denominati “Zona d’operazioni del Litorale Adriatico”, combattendo per la loro salvezza e la liberazione della loro terra. Emma partirà per Venezia dove soggiornerà alcuni mesi, abbracciando le idee della Resistenza per sconfiggere l’oppressore. Quando la situazione diventerà insostenibile si sposterà a Udine per ricongiungersi con il suo amato capitano. Il romanzo è tratto da una storia realmente accaduta, fatta di coraggio, lotta e sentimento che, in un momento tragicamente storico, porterà i due giovani a dividersi e amarsi da lontano

Ed ora mostraci la splendida cover😊

Lo trovi su Amazon

Già che ci siamo facciamo due chiacchiere di storia:

Quali sono secondo te i punti di forza di questo periodo storico?

L’attaccamento alla Patria.

Quali sono secondo te i punti deboli di questo periodo storico?

Sinceramente i 4 anni di guerra, la crudeltà inflitta per la voglia di supremazia.

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che apprezzi e perché?

Diciamo che sono più personaggi, quindi le DONNE. Il loro sacrificio, la loro forza e la loro tenacia.

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che detesti e perché?

Sicuramente il comportamento del Re e del suo entourage.

Quale evento secondo te è stato significativo per tale epoca?

La voglia di libertà, l’esigenza di vedere la propria Patria libera dall’oppressione in qualsiasi forma.

Ti ricordo le altre opere dell’autrice:

Una salita per amore – Donne al fronte (1915-1918) – Su Amazon
Futura pubblicazione Il tempo fra noi – (2017 – 1944) Su Lifebooks

Ringrazio Stefania per essere stata qui e per averci parlato un po’ della sua opera e del periodo storico trattato. 
Per ora le faccio i miei complimenti e in bocca al lupo per la sua carriera di scrittrice.

Tu che leggi da casa cosa ne pensi? Se volessi lasciare un saluto, io e Stefania ne saremmo felici e ricorda: se ti è piaciuto quello che hai letto, puoi condividere e sarebbe perfetto.

Alla prossima!

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: