Vai al contenuto

L’Impero Romano raccontato da Francesco Dessolis

Carissimo/a History lover, buon momento!
Oggi è con noi Francesco Dessolis per parlarci di un periodo storico che piace tanto, quindi, buona lettura!😊

Sulle rovine che oggi chiamate Villa Adriana sta per calare il sole. Sono guidati all’uscita gli ultimi visitatori. Sono una coppia di cinedi, quelli che ora voi chiamate “gai”, chissà perché. Il più giovane deve avere sui 25 anni, presumibilmente è l’eromenos, quello che ha il ruolo passivo. L’altro, l’erastes deve avere almeno cinquant’anni. Ho visto molte coppie come loro da quando il comune di Tivoli ha dato la possibilità di celebrare nella Villa matrimoni e unioni civili.
Il più entusiasta dei due è l’erastes.
«Hai visto che bello è il Canopo, Antinoo? Dovremmo sposarci lì!»
L’altro gli fa il broncio.
«Io mi chiamo Antonio! Il fatto che tu ti chiami Adriano è solo una coincidenza. Tu non assomigli affatto alle statue dell’imperatore.»
«Nemmeno tu assomigli alle statue di Antinoo. Ma sei bello come lui!»
Non è vero. Io ho conosciuto Antinoo ed era molto più attraente di questo bamboccione che si fa chiamare Antonio. Alcune guide, quando organizzano visite serali, sussurrano che il fantasma di Antinoo gira ancora per le rovine della Villa…
Non è vero. Antinoo non ha mai visto la Villa. Adriano l’ha completata solo dopo la sua morte. Non so se il suo fantasma sia “passato oltre” o giri per i musei dove ancora si conservano tante sue statue. L’unico fantasma che gira tra questi ruderi sono io.
Perché? Forse perché qui ho vissuto gli anni della mia adolescenza, quando la villa, apparteneva alla famiglia di Vibia Sabina, prima che lei sposasse Adriano, imperatore designato. E anche perché qui sono morto!
A proposito, scusate se non mi sono ancora presentato! Mi chiamo Gaio Svetonio Tranquillo

Estratto da: “Felicità superba- Vita e morte nel primo secolo” (inizio)

Ciao, Francesco, descriviti in poche parole.

Sono laureato in ingegneria ma ho sempre avuto un grande passione per la storia. Amo ambientare i miei romanzi in un passato remoto ma i miei personaggi sono modernissimi. In fin dei conto l’uomo non è poi cambiato tanto in duemila anni.

L’opera di cui ci parlerai è: Historical novel? Historical romance? Historical fantasy? O altro da specificare?

La differenza tra novel e romance è sottile. Felicità superba può essere definito più un romance, per l’artificio letterario di fare raccontare la storia da un fantasma. I fatti narrati sono comunque in pieno accordo con i documenti storici che ci sono pervenuti.

In quale anno è collocato il tuo romanzo?

Nell’età d’oro dell’impero romano, (82- 138 D.C.)

Perché hai deciso di ambientare il tuo romanzo in questo periodo storico?

I regni di Traiano e Adriano sono stati l’apice della potenza dell’impero romano, ma gli storici di quel periodo hanno preferito raccontare le vicende degli imperatori precedenti. Nel mio romanzo Svetonio racconta la storia dei suoi tempi, come forse lo avrebbe fatto, se avesse potuto scrivere liberamente.

Trama del tuo romanzo?

Il fantasma di uno storico è rimasto intrappolato tra le rovine di Villa Adriana. Per liberare la sua anima deve raccontare la sua vita nel secolo d’oro dell’impero. Attraverso i suoi racconti il lettore conosce Traiano, Adriano e le persone a loro più vicine: l’Augusta Sabina, il prefetto Setticio e lo sfortunato Antinoo, il favorito di Adriano che diventerà un dio…

Ed ora mostraci la splendida cover😊

Lo trovi su Amazon

Già che ci siamo facciamo due chiacchiere di storia:

Quali sono secondo te i punti di forza di questo periodo storico?

E’ il periodo di massima espansione dell’impero romano, il più celebrato,

Quali sono secondo te i punti deboli di questo periodo storico?

Con Adriano inizia la lenta decadenza con l’abbandono della Mesopotamia e la costruzione del Vallo di Adriano in Britannia.

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che apprezzi e perché?

Traiano. Il più grande imperatore romano

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che detesti e perché?

Adriano: abbandonò parte delle conquiste di Traiano e avviò l’impero verso la decadenza

Quale evento secondo te è stato significativo per tale epoca?

L’eliminazione dei generali ostili ad Adriano e l’abbandono della Mesopotamia

Ti ricordo le altre opere dell’autore:

Prima della fine: Il tramonto di un impero ( 437-476 D.C.) – Su Amazon
L’Ultima rosa (1190-1226 D.C.) – Su Amazon
Quando Tramonta il sole – Il Risorgimento visto da Sud (anni 1845-1861 D.C.) – Su Amazon

Ringrazio Francesco per essere stato qui e per averci parlato un po’ della sua opera e del periodo storico trattato. 
Per ora gli faccio i miei complimenti e in bocca al lupo!

Tu che leggi da casa cosa ne pensi? Se volessi lasciare un saluto, io e Francesco ne saremmo felici e ricorda: se ti è piaciuto quello che hai letto, puoi condividere e sarebbe perfetto.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: