Vai al contenuto

Istantanea n: 299-300-301

Buon inizio settimana e buona lettura!

[299]

Nel mentre, dietro l’ampia vetrata di fianco all’ingresso del palazzo reale di Innsbruck c’era il giovane sposo. Leopoldo se ne stava seduto faticosamente su una poltrona con gli occhi fissi sulla carrozza che si era fermata ai margini del sentiero e le mani strette a pugno. Le informazioni che gli avevano dato sulla moglie non erano state delle più rassicuranti e il pensiero che la trovasse ripugnante gli aveva tolto il sonno insieme all’inusuale malessere che lo aveva colpito.

[300]

«Leopoldo, cosa ci fate ancora qui? Dovete uscire e riceverla come si conviene» lo sollecitò la sorella Maria Cristina avvicinandosi alla poltrona sulla quale era seduto.
«Ancora un momento» si lamentò portando un fazzoletto profumato al naso. Nonostante la malattia che l’aveva colpito nei giorni precedenti fosse passata, aveva ancora nausea e capogiri.
«Non lo avete», lo rimbeccò seria, «è vostra moglie. Cosa penserebbe la Spagna di una simile accoglienza?»
«Siete la più petulante» borbottò alzandosi a fatica.
«Può darsi, ma sono anche la più saggia», sorrise nel tentativo di alleggerirgli l’umore, «fate un bel respiro e andate.»
«Lo farò», conciliò con fare teatrale, «anzi, lo faccio» precisò espirando profondamente e, quando ebbe inspirato, si mosse per raggiungere il resto della famiglia già schierata all’esterno.

[301]

Quando Maria Luisa scorse la nobiltà ferma sul rialzo, non poté evitare al cuore di battere furioso contro il costato. Gli occhi azzurri saettarono ansiosi su quel drappello di raffinata eleganza in cerca del proprio sposo. Ne aveva visto il ritratto, lo aveva rimirato talmente tanto da essere convinta di saperlo riconoscere anche da distante, invece, quelle figure sembravano tutte uguali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: