Vai al contenuto

Il Settecento e l’alchimia raccontati da Maria Enea

Carissimo/a History lover, buon momento!
Oggi è con noi Maria Enea per parlarci di un periodo storico che piace tanto, quindi, buona lettura!😊

Bottger  stava osservando una sorta di pendola messa in moto dall’acqua e regolata con un tubo in lega d’argento.
«Mio padre lo fece portare da Magdeburgo. È l’orologio costruito dal grandissimo alchimista Gerberto d’Aurillac, che poi divenne papa con il nome di Silvestro II.»
Il sovrano si avvicinò al meccanismo e lo accarezzò. Quanti ricordi…
« Il re mio padre me lo regalò in occasione del mio sedicesimo genetliaco. Vedo dalla vostra espressione che non eravate a conoscenza della sua esistenza. La leggenda dice che l’ eccellenza di Gerberto in campo alchemico fosse dovuta ad un’intensa collaborazione con il demonio stesso. L’orologio risale all’anno 997. Dicono che Gerberto  l’abbia costruito con l’aiuto del diavolo. Ma noi siamo persone razionali, non crediamo a storie simili, vero, Bottger? E poi non vogliamo credere che un Pontefice fosse votato al male, non è così? È un pezzo unico: è regolato con la stella polare.»

Ciao, Maria Enea, descriviti in poche parole.

Sono una docente liceale di italiano e latino. Ho un marito e due figli. Amo l’arte, i viaggi e la natura. Sono una ciclista dilettante. Penso che ognuno di noi abbia un ben preciso compito da svolgere per rendere il mondo un posto migliore. scrivo da sempre, ma ho pubblicato molto meno di quanto potrei. Attualmente al mio attivo ci sono una silloge, “Sale e cioccolato”, edita da Antipodes, e il romanzo storico “Porcellana”, edito da Zerounoundici, che è finalista al concorso letterario 1 Giallo X 1000. 

L’opera di cui ci parlerai è: Historical novel? Historical romance? Historical fantasy? O altro da specificare?

La copertina recita testualmente “Mistery romance storico.” Si tratta di un thriller storico, ma anche di una vicenda d’amore e d’alchimia.

In quale anno è collocato il tuo romanzo?

Il romanzo è ambientato lungo due diverse linee temporali. La prima, in ordine di apparizione è il 1707; la seconda linea, che poi s’interseca con la prima, alla fine del Cinquecento.

Perché hai deciso di ambientare il tuo romanzo in questo periodo storico?

Perchè l’argomento del romanzo è la scoperta della formula della porcellana da parte degli europei, che avvenne a Dresda all’inizio del Settecento. Devo inoltre precisare che io parto dall’assunto che esista, nella storia del rapporto tra donne e scienza, un vuoto di mille e quattrocento anni, che va da Ipazia a Marie Curie. Io credo che ad alcune donne sia stato trafugato il merito delle loro scoperte. Ecco perchè ho inventato il personaggio di Osmolinda.

Trama del tuo romanzo?

All’inizio del Settecento, la porcellana cinese è ambita da nobili e famiglie regnanti; ma la sua formula è protetta dal segreto di stato da parte della Cina e vani sono tutti i tentativi per riprodurla. Un alchimista tedesco, Bottger, viene arrestato a Dresda e condotto al palazzo reale dal re di Sassonia, convinto che egli possa scoprirne la formula.  Nel suo lavoro viene supportato dall’amico fisico Von Tschirnhaus. Tuttavia la ricerca rimane infruttuosa finchè per caso i due non s’imbattono nella vicenda di una misteriosa donna alchimista, Osmolinda, originaria delle Fiandre , morta più di un secolo prima . Osmolinda, bella, colta, intelligente, amante del sapere, innamorata dell’Arte Regia, a suo agio nell’Officina alchemica, sarà la protagonista di una intensa e dolorosa storia d’amore…

Ed ora mostraci la splendida cover😊

Lo trovi su Amazon
Su Kobo
Su IBS
e tutti gli store online.

Già che ci siamo facciamo due chiacchiere di storia:

Quali sono secondo te i punti di forza di questo periodo storico?

Il Settecento è una strana epoca. Da una parte, le classi dominanti che pretendono di vivere in modo lussuoso, facendo uso di cibi e bevande di pregio, portando la parrucca, allestendo palazzi di grande sfarzo. L’esigenza di riuscire a produrre la porcellana s’inquadra in questo contesto.. Ma nel libro è presente anche il periodo 1598-1610.

Quali sono secondo te i punti deboli di questo periodo storico?

Quanto ho detto prima con il tempo esacerbò gli animi, scatenando le rivoluzioni di matrice illuministica

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che apprezzi e perché?

iù che un personaggio storico nel senso stretto del termine, è un letterato: Vittorio Alfieri. Lo apprezzo perchè incarna perfettamente lo spirito del tempo.

Qual è il personaggio storico presente in questo periodo che detesti e perché?

Non detesto nessuno. Tuttavia, se proprio devo, diciamo che non apprezzo Metastasio, perchè troppo sganciato dalla realtà in cui vive.

Quale evento secondo te è stato significativo per tale epoca?

Riguardo alla vicenda del libro, la scoperta della porcellana. Riguardo all’epoca in generale, la rivoluzione francese.

Ringrazio Maria Enea per essere stata qui e per averci parlato un po’ della sua opera e del periodo storico trattato. 
Per ora Le faccio i miei complimenti e in bocca al lupo!

Tu che leggi da casa cosa ne pensi? Se volessi lasciare un saluto, io e Maria Enea ne saremmo felici e ricorda: se ti è piaciuto quello che hai letto, puoi condividere e sarebbe perfetto.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: