Vai al contenuto

Domanda: perché la mia sponsorizzata non cattura l’attenzione?

Carissimi history lovers, buon momento!
Tant’è, nonostante sia Agosto, le domande sulla scrittura proseguono e, siccome mi sento buona, vi darò una/due risposte GRATIS.😎

DOMANDA: perché la mia sponsorizzata non cattura l’attenzione? Cosa posso fare per migliorarla? La colpa è del prodotto?🤔

RISPOSTA: Che ne so io, le sponsorizzate per i miei prodotti non le faccio.😉🤣(Sono simpaticissima😂)
Però, se dovessi farle, di sicuro focalizzerei la mia attenzione non sul prodotto in sé, ma sull’emozione o il beneficio che suscita.

Ora vi svelerò un segreto che noi professionisti della parola custodiamo gelosamente…

Pronti?
😊

Il super segreto per riuscire a catturare l’attenzione di un possibile cliente è: EMOZIONARLO.🤫
[CURIOSITA’: DA questo nasce il mio copyexperience (anche se meriterebbe di essere spiegato con attenzione)]

Comunque, miei cari, sono proprio le emozioni, belle o brutte che siano, a muovere le persone e a spingere all’azione.

Vediamo nel dettaglio le domande:

DOMANDA: perché la mia sponsorizzata non cattura l’attenzione?🤔

Ad essere completamente onesta, i motivi che spingono le persone a ignorare un post sono tantissime, quindi, ogni caso andrebbe studiato nel dettaglio ma, in linea generale, i motivi sono 4:

1) Il post è scritto in modo anonimo e con scarsa attrattiva;

2) Il post è scritto seguendo in copia altre tipologie e quindi non riesce ad emergere
; (brutto da dire, però il web, in questo caso social, è saturo di proposte, quindi, per farsi notare ci vuole originalità.)

3) Il post è impaginato male; (non ridete, anche questo è un problema. Se il vostro post contiene un muro informe di parole non è attraente.)

4) Il prodotto non è adeguatamente valorizzato.

DOMANDA: Cosa posso fare per migliorarla?🤔

La prima cosa che puoi fare è cercare di capire quali siano i punti di forza del tuo prodotto e poi trovare una formula originale per dirlo.

Come per la sinossi (vedi qui) ricorda che le prime righe sono fondamentali, quindi, sfruttale per catturare l’attenzione del lettore di passaggio.

DOMANDA: La colpa è del prodotto?🤔

Questo proprio non posso saperlo, ma tu si, perché sai esattamente cosa stai cercando di vendere, quindi, la domanda la rivolgo io a te: La colpa è del prodotto?

Una cosa che dico ai writerini che seguo è: ricorda che il lettore non è stupido, quindi, trattalo con rispetto.

Come dicevo qualche riga più su, il web è saturo di proposte e, bene o male, tutte seguono uno schema prestabilito che ormai è noto. Le persone sono diventate diffidenti, ma non per questo insensibili a una buona proposta, quindi, se saprete usare le parole giuste, sarete ben ricompensati.


N.B.: il settaggio delle ADS è altrettanto importante e non va ignorato.

P.S.: Ho parlato di prodotto, ma in realtà vale per qualunque chiamata all’azione voi vogliate far fare all’utente di passaggio. (l’iscrizione alla newsletter, like alla pagina, ecc.)

Se provi a scrivere una sponsorizzata usando i miei consigli o a modificarne una esistente, che finora ti ha dato pochi risultati, fammi sapere. Se hai altro da aggiungere o domande scrivi nei commenti.
Alla prossima!😁

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: