Vai al contenuto

Stanno per tornare i giovani Fersen

Carissimi history lovers, buon momento!

Finalmente stanno per tornare i giovani fratelli Fersen.

Il secondo racconto a loro dedicato, della ormai nota raccolta History life’s moments avrà il seguente titolo: Fersen- amori e dolori

Dove sta per arrivare?🤔

Su AMAZON E KINDLEUNLIMITED.

Dove altro, sennò?😂

Come è la copertina?🤔

Bella la copertina! 🤣 Ma di cosa parlerà?🤔

Siamo nella seconda metà del XVIII secolo.
I giovani Fersen sono cresciuti. Abbandonata l’età infantile, iniziano a integrarsi nel bel mondo, facendo incontri e scontri di diversa natura, che li condurranno ai primi dolci innamoramenti e alle altrettante prime cocenti delusioni.

RICORDO:
Che questo è il secondo racconto del nuovo ciclo la cui protagonista è Eva Sophie von Fersen, ma ci sarà uno spazio anche per i suoi fratelli.
Il primo racconto è Fersen: l’infanzia dei giovani Fersen tra Stoccolma e Norrköping

Data di uscita settembre 2020

Per ingannare l’attesa, ecco un breve estratto:

«Perché avete allontanato la mia dama?» domandò infastidita, nonostante dentro di sé si sentisse confusa e agitata come non lo era mai stata in vita sua.
«Davvero non lo capite?» accorciò le distante e lei non si ritrasse.
«Esatto» deglutì l’emozione che le si stava annidando in gola per quella vicinanza e, con sciocco romanticismo, si chiese se anche per lui fosse lo stesso.
«Siete davvero così ingenua, Sophie?»
La domanda fu pronunciata con voce bassa e carezzevole, tanto che lei sentì un fremito alla base della nuca.
«Sì» tirò indietro la testa per guardarlo direttamente negli occhi e perdersi nell’azzurro di quelle iridi attraenti. Ancora una volta, come le capitava ogni volta che fissava lo sguardo nel suo, provò un senso di intimo sconvolgimento.
«Volete dirmi che solo io vi penso di continuo?» chiese, prendendo una mano tra le sue.
Eva Sophie deglutì ancora, senza rispondere.
«Io non faccio altro che pensarvi, Sophie», seguitò con la sua confessione, «da quando ci siamo incontrati in febbraio siete la mia più dolce e snervante ossessione. Dolce, perché siete incantevole, snervante, perché è sconfortante sapervi tanto restia nei miei riguardi. Soprattutto ora, che per me siete tanto gradevole.»
Il cuore della giovane, se possibile, accelerò ancora il suo battito, mentre lo stomaco si stringeva per la tensione. Il principe più bello d’Europa le aveva appena confessato di trovarla desiderabile, e lei non sapeva se gioirne o sentirsene mortificata.
«Sophie», continuò lui sul suo silenzio, portando la mano alla bocca per porgerle un lieve bacio, «dite qualcosa, perché quando sono venuto a marzo non mi avete dato modo di capire i vostri sentimenti.»
«Cosa volete che dica, Altezza?» replicò per prendere tempo. Non sapeva assolutamente come reagire a una tale asserzione. Non era stata preparata per una cosa simile. Il corteggiamento, da parte di un membro della famiglia reale poi, non era assolutamente nelle ipotesi.
«La verità.»
«Poche persone vogliono la verità.»
«Le mie parole, Sophie, sono sincere.»
«Lo erano anche quelle rivolte a mia cugina Ulla?»
«Cosa c’entra lei, adesso?»
Gli occhi chiari si adombrarono di fastidio.
«Le avete chiesto di sposarvi, se non erro», fece scivolare la mano dal calore della sua presa, «e, sempre se la memoria non mi inganna, è successo davvero poco tempo fa.»
«Sono passati anni» si giustificò con irritazione.
«Non tanti.»
«Fatemi capire,» la voce di lui assunse una nota arrogante, «state rifiutando le mie parole per disinteresse o per orgoglio?»

Restate sintonizzati. Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: