Vai al contenuto

Istantanea: 347-348-349

Carissimi history lovers, buon inizio settimana!

[347]

Quando al termine del ricevimento Maria Luisa raggiunse le proprie camere per la notte, si rese conto che il consorte non fosse ancora rientrato. Non lo aveva visto per tutta la serata e si augurò, con tutta se stessa, che non si fosse cacciato nei guai. Lo conosceva ancora poco, ma le era chiaro che fosse amante delle chiacchiere e del gentil sesso.

[348]

Pietro Leopoldo rientrò molto tardi. Aveva l’alito appesantito dal liquore e gli occhi arrossati dalla stanchezza, ma il suo passo era privo di incertezze.
Silenzioso, molto più del solito, lasciò al cameriere personale il compito di svestirlo mentre lo sguardo sfiorava distrattamente la figura della moglie. Era addormentata e, la calma del sonno, le conferiva un aspetto più amabile. Era graziosa davvero. Non bella come le donne avute fino a prima del matrimonio, ma affascinante, pregna di una seduzione intelligente capace di irretirlo.
«Vai pure», fermò l’uomo pronto a scostargli le coperte per farlo sdraiare, «da qui, ti assicuro, che posso fare da me.»

[349]

Il cameriere si dissolse senza fiatare e Pietro Leopoldo ne approfittò per distendersi su un fianco e continuare a guardarla e a perdersi nei dettagli del suo viso.
Non siete affatto bella! Pensò mordendosi il labbro per trattenere un sorriso scaltro. Ma mi piacete, e tanto anche. Seguitò a pensare mentre allungava una mano sulla di lei vita, iniziando una carezza leggera sulla curva dei suoi fianchi prima di risalire al seno. Le vide sfuggire un sospiro dalle labbra dischiuse e non si trattenne dal rendere il tocco più profondo.
«Siete voi?» le sentì chiedere con la voce assonnata.
«Aspettavate qualcun altro?» si trovò a replicare con una punta di fastidio irrazionale.
In risposta Maria Luisa rise. Una risata leggera e cristallina che riempì l’aria facendola vibrare.
A quel suono vibrò anche il petto dell’uomo.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: