Vai al contenuto

Invidia: capitolo 36

Buona lettura!

Napoli, settembre 1740

La luminosità di un sole in arrivo stava rischiarando il cielo, portando una chiarore nella camera reale che, in breve, stava accompagnando la principessa a un gentile risveglio.
La donna schiuse lentamente le palpebre, distese i muscoli intorpiditi dalla notte e si volse su un fianco per osservare l’uomo.
Il letto era vuoto. Infastidita si mise su un gomito per fare vagare lo sguardo nell’ambiente alla ricerca del capitano. Lo intercettò seduto davanti al camino accesso. Le gambe, fasciate dai pantaloni eleganti, erano distese verso la fiamma. Il tronco nudo era abbandonato allo schienale, le braccia dondolavano sui braccioli e lo sguardo era perso nelle fiamme.
«Non riesci a dormire?»
Gabriel scattò in piedi con un movimento incondizionato e si volse a guardarla con un misto di preoccupazione e imbarazzo. Come se temesse da lei la lettura dei propri pensieri.
«Ho delle incombenze, quest’oggi, ma stavo aspettando che vi svegliaste.»
La principessa sorrise, languida. «Speravo rimanessi come me tutto il giorno.»
«Vorrei, ma non posso.»
«Peccato» si rammaricò, sedendo bene al centro del letto, sorreggendosi con i palmi dietro la schiena, mentre le coperte le scoprivano i seni nudi. «Quando torni da un viaggio adoro trascorrere il tempo con te. Sei così insaziabile» rise, civettuola.
«Quindi è questo che sono?» si finse offeso. «La compagnia di un momento.»
«No, sei una piacevole compagnia» precisò scostando le coperte e mostrandosi nella sua interezza. «Devi andare proprio in questo momento?» chiese, mordendosi il labbro in modo seducente.
Gabriel sorrise, scosse la testa e le si avvicinò. «Se vostro marito ci scoprisse mi ucciderebbe.»
«Non accadrebbe, perché lui sa esattamente dove mi trovo», replicò la donna, serena «e sa che se vuole una moglie complice, deve fare in modo che sia felice.»
Senza aggiungere altro lo trascinò al suo fianco.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: